Quantcast

18 marzo – 4 decessi e 7 nuovi ricoveri, posti letto sempre sopra livello di guardia. Superati 10mila guariti

Ancora quattro vittime e crescita del numero dei ricoverati (+6) con 7 ingressi e una dimissione. Il tasso di positività è del 7,8% per effetto di 40 positivi su 511 tamponi

La giornata di oggi, giovedì 18 marzo, fa registrare altre quattro vittime sul fronte dell’emergenza coronavirus in Molise. ancora in crescita il numero dei ricoverati (+6) con 7 ingressi e una dimissione. Il tasso di positività è del 7,8% per effetto di 40 positivi su 511 tamponi. Superata la soglia dei 10mila guariti, oggi 49.

Ieri in Molise c’erano stati 6 decessi, 6 ricoveri e 83 positivi su 566 test (tasso al 14,6%).

4 VITTIME, TOTALE MOLISANO A 442 NEL GIORNO DEL LUTTO NAZIONALE

Sono 4 le vittime delle ultime ore per quanto riguarda nostri corregionali. Il bollettino Asrem dà conto del decesso del 57enne ingegnere di Campobasso (di cui vi avevamo già dato notizia ieri) ma non riporta le vittime molisane decedute fuori regione (dove sono state trasferite per mancanza di posti letto in Molise). E dunque non c’è la donna di 74 anni di Montelongo che è deceduta nelle scorse ore in un ospedale romano.

Con lei sono diversi i trasferiti con la Cross (di cui la nostra regione ha fatto un abbondante uso) che non ce l’hanno fatta, lontani – anche geograficamente – dai loro cari. Le altre vittime delle ultime ore sono state una donna di 75 anni del capoluogo, spirata in un letto di Malattie Infettive al Cardarelli, un uomo di 78 anni di Santa Croce di Magliano (paese che sta pagando un prezzo altissimo in termini di vite umane a causa del Covid) morto nell’area grigia del Pronto Soccorso di Termoli, e infine un 72enne di Montemitro (qui sotto l’articolo) che è deceduto nella Terapia Intensiva del Gemelli.

Montemitro dice addio a Franco, papà dell’atleta Special Olympics Paola Giorgetta. “Un grande esempio”

 

7 NUOVI RICOVERI, 1 TRASFERIMENTO E 1 DIMISSIONE

Sono 7 i ricoveri delle ultime 24 ore, tutti nel reparto di Malattie Infettive del Cardarelli. Si tratta di pazienti provenienti da Isernia e Toro (2 casi ciascuno) e poi da Provvidenti, Riccia e Sant’Agapito. Purtroppo un degente termolese è stato trasferito da questo reparto a quello della Terapia Intensiva, stante l’aggravarsi delle sue condizioni cliniche. Buone notizie invece per un paziente di Venafro che è stato dimesso dal Neuromed, reparto di Sub Intensiva.
Attualmente al Cardarelli ci sono 77 pazienti, di cui 10 in Rianimazione. Al San Timoteo di Termoli invece i pazienti col Covid sono complessivamente 20. Al Gemelli Molise i ricoveri sono scesi a 1 (c’è un paziente in Terapia Intensiva) mentre al Neuromed di Pozzilli le ospedalizzazioni per Covid sono 9, di cui 3 in Terapia Intensiva. In totale dunque in Molise sono ricoverate 107 persone, cifra che lentamente sembra stia scendendo.

REPORT GIMBE: MIGLIORANO DATI MOLISANI. OCCUPAZIONE POSTI LETTO ANCORA SOPRA IL LIVELLO DI GUARDIA

Scendono ancora gli indicatori dell’epidemia per quanto riguarda la nostra regione. Il report Gimbe si riferisce al periodo 10-16 marzo. La variazione dei nuovi casi rispetto al precedente monitoraggio è scesa del 14.6% (stesso calo della settimana precedente). Sono scese anche le percentuali di occupazione dei posti letto in Terapia Intensiva (mediamente del 49%, dunque ancora molto sopra il 30% indicato come soglia critica) e in area medica (mediamente del 41%, dunque appena sopra la soglia critica del 40%). Di seguito la tabella che riporta i vari indicatori regione per regione.

Gimbe 10-16 marzo regioni indicatori

POCHI I TAMPONI REFERTATI, SI ABBASSA TASSO DI POSITIVITÁ

Sono 511 i tamponi refertati nelle ultime 24 ore per un totale di 40 positivi (tasso al 7,8%). Si mantiene alto il numero dei contagi a Toro con 6 nuovi casi e altrettanti si registrano anche a Santa Croce di Magliano. Sono 3 invece i positivi ad Agnone, Termoli e Isernia. 2 casi soltanto a Campobasso, Riccia e Ripalimosani.

Infine un caso rispettivamente per i comuni di Baranello, Campodipietra, Campolieto, Campomarino, Capracotta, Civitacampomarano, Jelsi, Limosano, Provvidenti Roccamandolfi e Tufara.

bollettino covid 18 marzo

SFONDATA QUOTA 10MILA GUARITI DALL’INIZIO DELL’EPIDEMIA

Sono 49 le persone guarite dal Sars-Cov-2, il numero più alto si registra a Termoli con 11 tamponi di controllo negativi.

Segue Santa Croce di Magliano con 7 guariti, 4 a Isernia e Agnone, 3 a Campobasso e Venafro. 2 guariti ad Acquaviva di Isernia e Guglionesi.

Infine nell’elenco un guarito per i comuni di Belmonte del Sannio, Bonefro, Cantalupo nel Sannio, Castropignano, Cercemaggiore, Colletorto, Jelsi, Montelongo, Montenero di Bisaccia, Pietrabbondante, San Martino in Pensilis, Santa Maria del Molise e Ururi. Con quelli di oggi il Molise raggiunge la cifra di 10.018 guariti dall’inizio dell’epidemia.

QUASI 42MILA SOMMINISTRAZIONI, ATTESA PER LA RIPRESA DI ASTRAZENECA

Sono arrivate a 41.870 le dosi di vaccino inoculate complessivamente in Molise. La maggior parte, come noto, sono preparati Pfizer (35.293), seguita da AstraZeneca (5.709) che dopo il via libera odierno dell’Ema dopo la sospensione da domani (dalle 15) verrà nuovamente utilizzato. Le dosi di Moderna somministrate sono state 868. Dunque nella nostra regione è stato somministrato l’87% delle dosi ricevute (48.295).

L’Asrem in una nota ufficiale fa sapere che “anche in Molise riprenderà la somministrazione dei vaccini AstraZeneca ai soggetti che hanno manifestato la propria adesione. Verranno comunque avvisati attraverso un sms al numero fornito al momento della vaccinazione oppure tramite mail”.

Lotta al Covid, arriva il verdetto dell’Ema: si può riprendere a vaccinare con AstraZeneca

I DATI NAZIONALI

Sono 24.935 i contagi accertati nelle ultime 24 ore in Italia dal Ministero della Salute a fronte di 353.737 test (tamponi molecolari e antigenici) effettuati, con un tasso di positività salito al 7%. Ieri erano stati rilevati 23.059 contagi a fronte di 369.084 test e il tasso era pari al 6,2%.

Le vittime oggi – in cui ricorre la prima giornata nazionale per commemorarle – sono state 423 mentre ieri erano state 431. Il totale dall’inizio della pandemia è arrivato a 103.855.

Sale ancora, come ormai da diversi giorni, sia il numero dei ricoveri in terapia intensiva, oggi di altre 16 unità (ieri +61) che quello nei reparti Covid ordinari, oggi 177 unità (ieri +419).

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.