Quantcast

Termoli

Passeggiata riovivo termoli

Termoli

Rio Vivo, altro passo in avanti per risolvere i contenziosi: Toma dovrà intervenire su Ministero e Agenzia del Demanio foto

Anche il Consiglio regionale prende posizione sulla vicenda che interessa un migliaio di persone che vive nel popoloso quartiere termolese. Approvata all'unanimità una mozione di cui la prima firmataria è Micaela Fanelli e che si inserisce sulla scia delle iniziative parlamentari già in atto. Il capogruppo dem: "Un voto ed un impegno atteso da moltissimi residenti che vivono in quella contrada, alcuni da quattro generazioni, che rischiano di dover sborsare ingenti somme di denaro e anche di perdere la casa".

Cameriere

Termoli e dintorni

La rivolta di camerieri e lavapiatti: “Noi sfruttati, pagati in nero e senza disoccupazione. Il reddito di cittadinanza non c’entra” foto

Le dichiarazioni raccolte da Primonumero fra alcuni gestori della ristorazione a Termoli che hanno puntato il dito contro il reddito di cittadinanza come “disincentivo occupazionale” ha sollevato la reazione amareggiata di decine e decine di giovani e meno giovani che riferiscono di paghe bassissime, turni massacranti e buste paga effettive che non consentono nemmeno di accedere alla disoccupazione. “Ci sono ristoranti a Termoli che pagano 25 o 30 euro al giorno anche per 12 ore”. Non è la regola, perché ci sono anche locali molto seri dove le figure stagionali vengono pagate adeguatamente e viene riconosciuta la professionalità. Ma ci sono anche tante storie di sfruttamento. “E’ questo il vero disincentivo”.