terapia intensiva

Ospedale Cardarelli Campobasso ambulanza tac radiodiagnostica

Il piano dopo l'emergenza

Radiodiagnostica potenziata, si apre fase post-covid per ospedali molisani. Debito sanità sale a 103 mln

Regione e Asrem ragionano sul prossimo piano degli ospedali: al Cardarelli di Campobasso nuove attrezzature per la radiodiagnostica e sei posti in più di Terapia Intensiva destinati ai pazienti che hanno contratto il Sars-cov-2. Invece a Termoli l'obiettivo è creare un'Unità radiologica dedicata ai pazienti del pronto soccorso. "La crisi legata al coronavirus può essere un'occasione di rilancio", sottolinea il presidente Toma che apre al centro covid a Larino: "Se ci sono i finanziamenti, perchè no". Ma preoccupa il conto salato da versare all'Inps.

Ambulanzanotte

Castelpetroso

Un capriolo gli taglia la strada, schianto in moto: 46enne operato al Cardarelli, è in Rianimazione al Gemelli

Il motociclista 46enne è finito fuori strada all'altezza dello svincolo per Castelpetroso. Violento l'impatto: ha riportato fratture multiple e una lesione vascolare. Chirurghi e rianimatori del Cardarelli lo hanno operato tutta la notte riuscendo a stabilizzarlo. Poi, è stato trasferito all'ex Cattolica - dove la terapia intensiva non ha pazienti covid - per garantirgli la continuità terapeutica in sicurezza. Con lui viaggiava anche la figlia di 20 anni che per fortuna non è in pericolo di vita

Covid riorganizzazione ospedale Cardarelli Campobasso

L'emergenza sanitaria

Oncologia spostata nell’ala nuova, sale operatorie e percorsi separati: il covid ha ‘trasformato’ il Cardarelli

Ecco com'è cambiato il principale presidio sanitario della nostra regione che sta curando i pazienti covid e quelli non covid. L'Unità operativa di Oncologia è stata trasferita nell'ala in cui erano dislocati anche gli ambulatori. Pure l'Università del Molise ha messo a disposizione dell'Azienda sanitaria alcuni spazi della Facoltà di Medicina: attualmente sono dislocati Medicina Nucleare, Fibrosi cistica ed Endocrinologia Pediatrica. Cambiamenti in vista anche per Terapia Intensiva: "Abbiamo immaginato un effetto a fisarmonica, realizzeremo prefabbricati già strutturati con attrezzature, utenze e presidi come a Napoli e Milano", ha spiegato il direttore generale dell'Azienda Sanitaria.