Sanità allo sbando

Allarme al Cardarelli, mancano anestesisti e rianimatori. Ultimatum del primario: “Dal 5 ottobre solo interventi urgenti”

Il reparto salva-vita del Cardarelli di Campobasso rischia di 'affondare' a causa della carenza di medici, segnalata dal dottor Romeo Flocco almeno 5 volte nel giro di 3 mesi. "Senza assunzioni o contratti libero-professionali garantiremo solo le attività chirurgiche urgenti", la sua denuncia. I camici bianchi sono stremati e all'orizzonte ci sono i timori dell'impatto della seconda ondata della pandemia provocata dal coronavirus.

Medici quasi dimezzati: neonatologi introvabili e ginecologi ‘prestati’ al S. Timoteo. In apnea pure il Cardarelli

Focolaio rom  Termoli via Amalfi tamponi

Il bollettino

25 settembre – In Molise 5 positivi su 366 tamponi. Un nuovo ricovero e 3 guariti

Anche oggi 5 nuovi contagi da coronavirus a fronte di 366 tamponi. A crescere è il cluster Armafer, già segnalato ieri, con i nuovi casi odierni nei comuni di Campobasso (2), Sant'Elena Sannita e San Massimo. Ma c'è un nuovo caso a Campomarino legato al focolaio della casa di riposo di Portocannone e, sempre relativo a quel cluster si rileva un nuovo ricovero in Malattie Infettive (la persona è di San Giacomo). 3 i guariti, tutti a Isernia

Pannelli fotovoltaici BassoMolise

Colonizzatori dell’energia

Assalto al BassoMolise: fotovoltaico su centinaia di ettari coltivati e pale eoliche alte 200 metri. “Se perdiamo la battaglia sarà la fine”

Sono 19 le richieste avanzate dalle multinazionali delle rinnovabili in BassoMolise, che avranno via libera senza un freno della Regione. A preoccupare i sindaci di San Martino e Larino sono due impianti fotovoltaici di dimensioni enormi, mentre per altri Comuni c’è in ballo un progetto eolico con pale alte 200 metri. Finora la Sovrintendenza ha espresso parere negativo, ma fino a quando si potranno arginare le opere? I sindaci organizzano la battaglia dal basso, convinti che il territorio e il paesaggio stiano correndo un pericolo enorme. L’assessore Pallante: “Utilizzeremo tutti gli strumenti di pianificazione per evitare il peggio, ma la competenza non è solo nostra”.

tifosi in via ferrari denunciati

Dopo le indagini della digos

Festa con fumogeni in via Ferrari, denunciati 2 ventenni. Maxi multa al gruppo ultrà

La Digos ha chiuso il cerchio su quanto avvenuto la sera del 26 agosto nella cosiddetta 'strada dei pub' del capoluogo incastrando due giovanissimi riconducibili al gruppo ultras Curva Nord Campobasso. Al termine delle indagini è scattata anche una maxi multa da 2400 euro per il mancato rispetto delle norme anti-covid

PNsport