Nonna Antonietta vittima covid

La testimonianza di una giovane donna

Nonna Antonietta, morta col Covid. “Chiamava dall’ospedale di notte, urlando che non voleva finire in un sacco”

La solitudine è il lato più straziante della malattia, non solo per chi se ne va ma anche per chi resta, spesso angosciato dal senso di colpa di non aver fatto il possibile. Ospedali sovraffollati, lo spettro di lenzuola impregnate di candeggina e sudari di cellophane. Marika trova la forza di raccontare come ha perso nonna Antonietta. Lei ha 31 anni e conosce già il dolore della separazione. “Ho perso una sorella, ma nulla è paragonabile a questo modo di morire, che ti devasta in profondità. Se potessi tornare indietro non porterei nonna in ospedale, dove si sono concretizzati i suoi incubi peggiori”. Gli anziani, i nostri vecchi custodi della memoria, stanno morendo così.

Lo strazio dei morti di Covid sui telefonini restituiti alle famiglie “Fatemi bere” “Non respiro” “Nessuno mi aiuta”. Appello per un comitato vittime foto Il racconto di un figlio che ha perso il padre in poche ore muove coscienze e domande. Manzo: “Siamo in guerra, basta coi giochetti” foto

Maradona e Favo

Addio maradona

Max Favo, ex mister dei Lupi che giocò con Maradona: “Come fosse morto un fratello”

L’allenatore, napoletano doc, spiega chi era il ‘Dio del calcio’: “Un generoso, aiutava tutti e in tanti l’hanno sfruttato. A noi più giovani prestava anche l’auto…”. Favo è stato compagno di squadra del ‘pibe de oro’ dal 1984 al 1986, cioè nei primi suoi primi due anni con la maglia azzurra: “Lui era prigioniero di se stesso, non poteva fare due metri senza che non lo assalissero per un autografo. Ho un grande ricordo di quei momenti magici”.

In morte di Diego Armando foto

Percorso covid ospedale Cardarelli Campobasso

Il bollettino

25 novembre -108 nuovi casi su 910 tamponi. 7 nuovi ricoveri, 2 dimessi. Oggi 4 decessi Covid – POSITIVI NEI COMUNI

Ancora in crescita le diagnosi di positività in Molise, che arriva a 2703 attuali positivi. Oggi + 108. Giornata tragica, anche quella odierna, per i decessi: due donne e due uomini hano perso la vita, 3 in ospedale e una in una casa di riposo a Busso. Sono 7 i ricoveri in Malattie Infettive, che arriva a 69 pazienti. Nove in Terapia Intensiva dopo la morte di una donna di Bojano. Il tasso di positività oggi è dell'11,8% (ieri 12,5)

PNsport