Quantcast

Arrestati dalla polizia con mezzo chilo di droga: due tornano liberi, uno va ai domiciliari

Il giudice ha convalidato le misure ma ha rimesso in libertà la coppia 21enne di Campobasso fermata a Campochiaro e che a casa aveva quasi 400 grammi tra marijuana e hascisc. Per loro obbligo di dimora e firma. Dal carcere di Lanciano è stato trasferito ai domiciliari invece il 39enne beccato con quasi 100 grammi di eroina

Tutti e tre sono stati arrestati meno di 48 ore fa. Due distinte operazioni contro lo spaccio di stupefacenti a firma della squadra mobile di Campobasso con il bilancio di tre arresti chiesti e ottenuti dal sostituto procuratore Giuliano Schioppi e quasi mezzo chilo di droga tra eroina, marijuana e hascisc finito sotto sequestro.

Oggi si sono celebrati davanti al Gip le udienze di convalida. In due (quelli che da subito erano finiti ai domiciliari) difesi dall’avvocato Giuseppe Fazio, il terzo (trasferito dopo la procedura di rito al carcere di Lanciano) dall’avvocato Nicolino Cristoforo. All’osso: due tornano in libertà, uno dal carcere finisce ai domiciliari.

Questi i fatti: gli uomini della Mobile dopo l’alt a carico di un 39enne di Campobasso scattato all’altezza della zona industriale del capoluogo avevano proceduto ad una perquisizione domiciliare, trovando nel suo appartamento, occultati all’interno di un cestino per rifiuti, circa 75 grammi di eroina oltre a diverso materiale per la pesatura ed il confezionamento. Quindi l’arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, l’uomo è stato poi condotto presso la Casa Circondariale di Lanciano.  L’avvocato Nicolino Cristofaro ha ottenuto gli arresti domiciliari.

Tre arresti della Squadra Mobile: sequestrato mezzo chilo di droga tra eroina, marijuana e hascisc

Nello stesso pomeriggio del 5 maggio sempre la Mobile ha sottoposto a controllo nei pressi del bivio di Campochiaro un’auto con due giovani a bordo, ambedue 21enni e residenti a Campobasso. Eseguita la perquisizione, gli uomini di Marco Graziano hanno sequestrato 200 grammi di hashish che i due avevano addosso. Quindi è scattata la perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro ulteriori 200 grammi di marijuana. Nei loro confronti si è pertanto proceduto all’arresto per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. Entrambi sono stati posti agli arresti domiciliari. Oggi, l’avvocato Giuseppe Fazio, ha invece ottenuto il solo obbligo di dimora e di firma.