hascisc

polizia san severo

Traffici illeciti

Spaccio dalla Puglia al Molise, campobassani fermati a San Severo: compravano coca

Intanto dall'operazione “Decimabis” coordinata dalla distrettuale antimafia di Bari emergono diversi particolari: i soldi della cocaina, del fumo e della marijuana guadagnati spacciando anche nella nostra regione, servivano agli affiliati alla “Società foggiana” per pagare gli stipendi ai detenuti dell’organizzazione

operazione finanza FAKE CARS

Operazione "fake cars"

Incensurato, 25 anni, col sogno dei soldi facili era diventato il riferimento per lo smercio di cocaina dalla Puglia

Residente in un popoloso quartiere della periferia di Campobasso aveva la sua rete di clienti che chiedeva perlopiù cocaina e hascisc. E lui – secondo quanto emerso dalle risultanze investigative della guardia di finanza – era puntuale nei rifornimenti della piazza locale. Questa mattina alle 5.30 hanno bussato alla sua porta gli uomini delle fiamme gialle con la misura cautelare che lo ha confinato agli arresti domiciliari

ciro palumpo, piazza pulita, squadra mobile

Piazza pulita

La Squadra Mobile arresta l’agente infedele che favoriva i corrieri della cocaina: “Tu non sei un poliziotto”

Ciro Palumbo, 61 anni, napoletano, aveva riconsegnato pistola e distintivo poco meno di due anni fa con il pensionamento. Gli uomini della questura di via Tiberio lo hanno arrestato nell'ambito dell’inchiesta “Piazza Pulita” su delega della Distrettuale antimafia. Il 61enne, meravigliato dall'irruzione della polizia di Campobasso nella sua abitazione di Rione Sanità ha provato, come sempre, a far leva sull'uniforme che aveva indossato: è stato rapidamente zittito e sottoposto a tutte le procedure di rito

piazza pulita carabinieri bojano

Campobasso

Il mercato della coca nelle mani della camorra: gli indagati non parlano davanti al Gip. Li inchiodano 5.500 pagine di atti d’inchiesta

Sono iniziati oggi gli interrogatori di garanzia a carico di alcune delle 39 persone raggiunte dalle misure cautelari nell’ambito della maxi inchiesta “Piazza Pulita”. Gli indiziati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. L’avvocato Silvio Tolesino ha chiesto la scarcerazione, Giuseppe Fazio invece farà ricorso al Riesame e precisa: “I fratelli Malatesta non c’entrano con le estorsioni”