Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

I Carabinieri irrompono nel cuore della movida: controlli antidroga e nei pub fotogallery

Serata di controlli a tappeto in via Ferrari da parte degli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile con il supporto delle Unità cinofile della Guardia di Finanza di Campobasso. Una cinquantina le persone identificate al termine del blitz, beccato un ragazzo con sostanze stupefacenti

Blitz nel cuore della movida di Campobasso: questa sera – 20 luglio – i Carabinieri hanno controllato bar, pub e ristoranti e chi in quel momento era in via Ferrari, più nota ormai come la ‘strada dei pub’, e in piazza San Leonardo.

Le verifiche sono iniziate dalle ore 22.30, proprio mentre la zona si stava popolando di giovani che erano usciti per godersi la serata in una delle vie del divertimento campobassano.

Non è passato inosservato l’ampio il dispiegamento di uomini e di mezzi dei militari del Nucleo operativo e radiomobile guidati dal tenente Giorgio Felici, che hanno operato in ausilio con le Unità cinofile della Guardia di Finanza di Campobasso. Circa 50 le persone controllate, tra di loro un ragazzo è stato ‘pizzicato’ con alcune di di sostanze stupefacenti, hashish in particolare, e segnalato alle autorità preposte.

Carabinieri movida Via Ferrari

Le verifiche si sono estese ai locali della zona per controllare il rispetto delle autorizzazioni dei gestori ed il corretto volume della musica, così come previsto pure dall’ordinanza anti-chiasso emanata dal Comune di Campobasso, oltre alla regolarità dei dipendenti degli stessi locali.

“Il servizio, finalizzato al contrasto dell’uso ed abuso di sostanze stupefacenti e di alcool, soprattutto nella movida che caratterizza il week end campobassano, si è concentrato anche in via Ferrari e in piazza San Leonardo, luoghi di ritrovo di numerosi giovani”, hanno riferito dall’Arma.

“I controlli avviati ieri, oltre che nell’ordinarietà dei servizi svolti, tendono anche a garantire il giusto decoro e rispetto delle regole che le persone che legittimamente vogliono trascorrere una serata in compagnia devono però mantenere nei confronti degli altri cittadini e della città”.

Un’azione che dunque fa seguito alle numerose segnalazioni dei residenti e degli stessi commercianti, esasperati dalle condizioni in cui versa via Ferrari, da qualcuno definita come “una terra di nessuno” in cui spadroneggiano microcriminalità e inciviltà. Il sabato e la domenica mattina, dopo serate ad alto tasso alcolico e nelle quali si consuma droga, la strada del centro storico è simile ad un immondezzaio: una distesa di rifiuti, bicchieri vuoti e resti di bottiglie, urina e altri ‘resti’ della movida incivile.