via Ferrari

Martina Messere

Storie di giovani di successo

La resistenza di Martina, prima imprenditrice della moda low cost: “Resto in via Ferrari, ma quanti disservizi”

La ventottenne Martina Messere, giovane imprenditrice campobassana, ha aperto otto anni fa la prima attività di fashion low cost. Mamé è uno dei pochi esercizi commerciali che resistono nella strada più chiacchierata del capoluogo di regione, ma ammette: "È difficilissimo stare in questa zona perché le amministrazioni non ti aiutano per niente: in via Ferrari non c’è nemmeno l'orario di carico e scarico. La fiera mensile? Aiuta solo i commercianti di fuori regione".

il-cimitero-dei-negozi-158126

Campobasso

Negozi in crisi, “tasse e affitti troppo alti, città spopolata”. La riapertura del corso divide i cittadini – IL SONDAGGIO foto

Nel cuore di Campobasso si concentra la maggior parte delle saracinesche abbassate. Riaprire il corso può essere una soluzione o servirebbero altre soluzioni per ridare fiato alle attività del centro cittadino? Sui social si è acceso un ampio dibattito sull'argomento. Ecco perchè oggi Primonumero.it vi propone un sondaggio per capire la vostra opinione.

il-cimitero-dei-negozi-158120

Campobasso

Una città in agonia: negozi chiusi e centro sempre più deserto. “Bisognerebbe riaprire il corso” fotogallery

Il nostro 'viaggio' al centro di Campobasso dove moltissimi negozi hanno chiuso o stanno per farlo. In una città sempre più spopolata chi sopravvive si ingegna per resistere: "Offerte e sconti ai clienti storici. Purtroppo gli esercizi commerciali chiudono per una serie di motivi: la crisi economica, l'ingombrante presenza dei centri commerciali e la diffusione del commercio on line. Probabilmente la riapertura di corso Vittorio Emanuele al traffico potrebbe risollevare gli affari". Il lento declino del capoluogo potrebbe subire un'accelerata nel caso in cui il Molise perdesse l'autonomia e sparissero le varie sedi delle istituzioni regionali.