Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Termoli ha una città gemella in Florida, cerimonia ufficiale a Pompano Beach: “Un ponte per i giovani” fotogallery

Il sindaco della località americana ha accolto la delegazione termolese: "La nostra famiglia si allarga". L'anno prossimo appuntamento in Molise

L’accordo siglato nel 2017 era già noto ma adesso c’è stata anche l’ufficializzazione con la cerimonia ufficiale in America, in attesa di quella in Italia prevista l’anno prossimo. Termoli si gemella con Pompano Beach, città di oltre 100mila abitanti in Florida, non lontano dalla ben nota Miami.

Sì è tenuta infatti nella mattinata di venerdì 2 novembre nella bellissima sala del Pompano Beach Culturale Center,  all’interno del Municipio di Pompano Beach, la cerimonia di gemellaggio tra la città che si trova tra Palm Beach e Miami in Florida e Termoli. Per Termoli si tratta del secondo gemellaggio dopo quello con Chorzow, città polacca della Slesia, siglato nel 2001.

Gemellaggio Termoli Pompano beach

La solenne cerimonia di Pompano è stata aperta dai due inni in omaggio ai Paesi del gemellaggio; l’inno degli Stati Uniti cantato da Elise Neumann e l’inno d’Italia cantato dal tenore Carlos De Antonis.
L’avvocato Paul Finizio, membro del ‘Greater Pompano Beach and Termoli’, ha salutato i presenti e introdotto le diverse autorità, per primo il console italiano in Florida Lucio Taglione che ha sottolineato l’importanza delle relazioni internazionali e della vicinanza tra le città in un momento storico come quello che stiamo vivendo.
Tony Philips, presidente del comitato ‘Pompano Beach Sister Cities’ ha salutato e ringraziato tutti i membri del Comitato e quanti hanno lavorato per raggiungere il risultato del gemellaggio con Termoli.
È stato poi presentato il sindaco di Pompano, Lamar Fisher, che ha salutato la delegazione termolese e tutti i presenti dicendosi “felice di questo gemellaggio e sottolineando come da oggi la famiglia di Pompano cresce accogliendo Termoli che da questo momento diventa una parte di Pompano”. Mister Tony Philips ha poi dato la parola al sindaco Angelo Sbocca che è stato accolto dagli applausi dei presenti.

Gemellaggio Termoli Pompano beach

Il primo cittadino di Termoli ha ringraziato tutte le persone che si sono occupate per mesi del gemellaggio, una procedura istituzionale che richiede diversi passaggi con il Ministero degli Esteri e l’approvazione finale della Presidenza del Consiglio dei Ministri in Italia.
Ha ringraziato i dipendenti del Comune di Pompano e del Comune di Termoli, il consigliere Francesco Rinaldi e le persone della delegazione Michele Macchiagodena e Valentina Fauzia.
Il sindaco Sbrocca ha poi voluto tributare un ringraziamento speciale a Mister Tony Philips e Horacio Danovich “che moltissimo hanno fatto per noi facendoci sentire come a casa e per averci accolto come fratelli in questi giorni qui a Pompano”.
“Questo viaggio – ha dichiarato il sindaco Sbrocca – ci sta dando la possibilità di conoscere la Florida e la città di Pompano e le tante opportunità  che offrono. Il gemellaggio che oggi viene siglato è la prima pietra di un ponte che noi ci impegniamo a costruire, per i nostri cittadini ma soprattutto per i giovani e per le prossime generazioni. Dobbiamo impegnarci tutti da questo momento a far crescere e curare di giorno in giorno questa relazione così da far diventare sempre più forte questo legame”. Il sindaco ha poi descritto brevemente la città di Termoli, le sue bellezze, le caratteristiche  uniche del Molise e ha invitato tutti a visitare la città adriatica.
Infine si è passati allo scambio dei doni istituzionali: il sindaco Lamar Fisher ha regalato al sindaco Angelo Sbocca la chiave della città di Pompano. “You always are welcome in Pompano” (Sei sempre il benvenuto in Florida) ha sottolineato il primo cittadino americano, poi ha omaggiato sia il sindaco Sbrocca che il consigliere Rinaldi della spilla con il logo della città.
Il sindaco Sbrocca ha consegnato a Mister Fisher una medaglia d’oro con l’effige del Castello svevo di Termoli e il logo del Comune donata da Michele Martino, un piatto in ceramica raffigurante lo skyline del Borgo antico e un’opera ad acquerello dipinta dall’artista Fredy  Luciani. Tra gli applausi e gli abbracci fraterni si è conclusa la cerimonia di gemellaggio.