Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Gemellaggio Termoli-Pompano Beach: si punta a studio ed occupazione, presto visita negli USA

La promozione del territorio e l’amicizia tra il consigliere Francesco Rinaldi e la termolese trapiantata negli States Michela Giuliano alla base di un’iniziativa dal sapore culturale che aprirà le porte del commercio.

Un gemellaggio che va oltre l’aspetto culturale e che punta a costruire una rete fra istituti scolastici, in particolare le superiori, imprese, associazioni di categorie. Le due città, geograficamente lontanissime, da un anno si ritrovano più vicine grazie ad un progetto di collaborazione fortemente voluto dal consigliere comunale e vice presidente del comitato di gemellaggio omonimo Francesco Rinaldi, protagonista sin dall’inizio di questa cooperazione da cui si attendono grandi sviluppi.

pompano-beach-137510

A confermare l’intenzione di consolidare nel tempo questo legame è lo stesso Rinaldi che il prossimo mese partirà con una delegazione termolese alla volta di Miami per mettere a punto le ultime idee: “Ne abbiamo molte – conferma a primonumero.it – Dobbiamo solo adoperarci per renderle possibili. Occhi puntati sugli scambi non solo commerciali ma soprattutto formativi”.

Un progetto che rappresenta un volano eccezionale per la crescita economica e culturale della nostra cittadina, legate dal filo conduttore della genetica: sono numerose le famiglie termolesi trapiantate in quella zona e che avranno un nuovo spunto di rinascita, grazie all’impegno di Rinaldi e del comitato che guardano al futuro, da sempre lungimiranti ed attenti a fornire tutte le possibilità economiche e culturali ai loro concittadini. Abbiamo parlato di questo straordinario percorso con Francesco Rinaldi che ci ha evidenziato le possibilità per i tanti giovani e per gli imprenditori termolesi.

Quando partirà la delegazione termolese?

“Abbiamo composto la delegazione di cui faccio parte assieme al sindaco ed agli addetti stampa. Si partirà il 31 ottobre per rientrare il 7 novembre per visitare Pompano Beach, la città con cui siamo gemellati da più di un anno. L’opportunità è unica, grazie anche al programma interessante che stanno stilando gli americani, in collaborazione con l’associazione ‘Italiani in America’ che ci vedrà coinvolti in diverse iniziative. Una su tutte, la nostra presenza all’interno del loro consiglio comunale, con la partecipazione di tutta la giunta americana per rafforzare i nostri rapporti”.

Cosa prevederà ancora il programma?

“Ci saranno anche delle visite, tra cui parchi ed istituzioni. Ho fatto anche la richiesta di visitare il Congresso della Florida, per rafforzare i rapporti commerciali ed istituzionali con i senatori italiani. Il nostro obiettivo è quello di stilare rapporti commerciali ed istituzionali di lungo termine grazie anche a delle iniziative che stiamo progettando noi termolesi in simbiosi con gli americani”.

Quali sono le opportunità per la nostra piccola Termoli?

“Il mio primo pallino è quello di instaurare una convenzione per le nostre scuole superiori, fornendo agli studenti termolesi la possibilità di andare a studiare lì in estate. Un’opportunità per imparare ed affinare l’utilizzo della lingua inglese ed americana. Il mio obiettivo è quello di offrire tutto questo gratuitamente. Ovviamente accoglieremo anche i loro studenti universitari nei nostri istituti. A giugno 2019 molti imprenditori di Pompano beach visiteranno Termoli, dandoci una grandissima opportunità dal momento che loro sono interessati al mercato italiano”.