Contagio fermo a 16: negativi i 3 tamponi di giovedì. 420 in isolamento o quarantena – I NUMERI – L’EMERGENZA – LE RACCOLTE FONDI

12 marzo - La diretta di Primonumero.it sulla pandemia in Molise: sono 16 i contagiati accertati, tre dei quali sempre in terapia intensiva e in lieve miglioramento. 430 i molisani rientrate dal nord italia che finora sono stati censiti dalla Asrem

Ore 19.30 – TUTTI I NUMERI DEI CASI IN MOLISE

Nel quarto giorno in cui il Molise (oltre che tutta Italia) è diventato ‘area a controllo rafforzato’ il bilancio dell’Asrem sui casi registrati nella nostra regione si conclude con una nota di velato ottimismo: i contagi restano 16. L’ultimo riguarda lo studente della Facoltà di Medicina, il campobassano di 32 anni, ricoverato ieri nel reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Cardarelli.

L’Azienda sanitaria regionale, che sta svolgendo l’indagine epidemiologica, ha messo in quarantena la famiglia e tutte le persone che erano entrate in contatto con lui dopo il suo ritorno da un viaggio a Milano, dove si era recato per accompagnare un malato come volontario della Croce rossa. Il 32enne ieri sera (11 marzo) si è presentato al pronto soccorso del Cardarelli creando anche qualche attimo di tensione. Il dg dell’Asrem Florenzano ha fatto chiarezza su quanto accaduto: “La tenda filtro è stata attivata solo oggi, come misura precauzionale per evitare ipotesi possibili di infezioni. Il fatto che la tenda non fosse pronta è stata una difficoltà superata dai protocolli attivati e anche dalla bravura del personale del pronto soccorso e del responsabile del personale, il dottor Rossi, che con prontezza hanno compreso la situazione e garantito l’accesso del paziente in modo tale da non creare problemi alla struttura“.

Inoltre, sono risultati negativi anche i tre tamponi effettuati oggi – 12 marzo – dal Laboratorio analisi del nosocomio del capoluogo sulle persone che avevano sintomi sospetti.

Invece attualmente sono in isolamento 217 persone, mentre 203 sono in sorveglianza.

Infine 430 persone si sono censite all’Asrem dopo aver fatto ritorno dalle regioni del Nord. Anche queste ultime sono state poste in quarantena.

 

Ore 19 – ASREM ATTIVA PAGINA FACEBOOK E ILLUMINA SEDE DI CAMPOBASSO

L’Asrem attiverà una pagina Facebook in cui sarà possibile avere notizie e aggiornamenti più immediati sull’emergenza legata al contagio del Covid-19. “Oltre ad attivare una pagina Facebook in cui forniremo tutte le informazioni utili agli utenti dei social, domani sera (13 marzo) il palazzo di via Petrella della Direzione dell’Asrem verrà illuminata – spiega il direttore generale Oreste Florenzano – come segno di ringraziamento al lavoro dei nostri operatori e ai molisani che stanno affrontando con coraggio e senso civico questa situazione. Questa luce, come una fiamma accesa, simboleggia che noi siamo in prima linea per fronteggiare questa emergenza”. La luce resterà accesa fino a quando non sarà superata l’emergenza legata al coronavirus.

 

Ore 17 – MIGLIORANO LE CONDIZIONI DELLA PAZIENTE 1 MOLISANA

 Sta meglio la 60enne di Montenero, definita anche paziente 1 molisana poiché è stata la prima ad aver scoperto di avere il Covid-19 nella nostra regione. La notizia è stata riferita pochi minuti fa via Facebook dal sindaco di Montenero di Bisaccia, Nicola Travaglini, che non è entrato nei dettagli a proposito del suo ricovero che almeno fino a stamane era nel reparto di Terapia Intensiva.

“Le condizioni di salute della nostra concittadina risultata positiva al Covid-19, ad oggi ricoverata presso l’Ospedale Cardarelli di Campobasso, sono in via di miglioramento. Un augurio di pronta guarigione a lei e un forte sentimento di vicinanza a tutti i suoi familiari” fa sapere il sindaco via Facebook.

 

Ore 13.30 – FALSO AUDIO WHATSAPP SUL CONTAGIATO: PROCURA APRE INCHIESTA

Falso audio Whatsapp sul contagiato: la Procura apre un’inchiesta

DONAZIONI PER L’EMERGENZA, ANCHE ASREM ATTIVA SUA RACCOLTA FONDI 

Donazioni per l’emergenza, anche Asrem attiva la sua raccolta fondi

Ore 13.20 – 4 PERSONE RICOVERATE IN MALATTIE INFETTIVE, 3 IN RIANIMAZIONE

Resta stabile il numero dei contagiati da Covid-19: sono 16, più l’anziano di Sesto Campano deceduto allo Spallanzani. Con il ricovero dello studente 32enne di Campobasso salgono a quattro le persone ricoverate nel reparto di Malattie Infettive. Tre in Terapia Intensiva. Inoltre, come riferito dal Tg3 Molise, l’Asrem ha confermato la negatività dei due tamponi effettuati nella notte. Inoltre l’Azienda sanitaria ha posto in isolamento la famiglia e sta ricostruendo la catena dei contatti.

 

Ore 13 – TAMPONE NEGATIVO PER MEDICO DEL CARDARELLI IN CONTATTO COL 32ENNE

Tampone negativo per il medico venuto a contatto col 32enne di Campobasso

 

ore 12 – UNITA’ DI CRISI: OK A RIAPERTURA DI OSPEDALI A LARINO E VENAFRO E ASSUNZIONE MEDICI

Unità di crisi dice sì alla riapertura degli ospedali di Larino e Venafro

 

PRIMO CASO DI COVID-19 A CAMPOBASSO, SI INDAGA LA RETE DI CONTATTI DEL CONTAGIATO

Primo contagiato a Campobasso: si ricostruisce la rete di contatti

DONNA CON SINTOMI SIMILI A CORONAVIRUS, FINORA NIENTE TAMPONE

Nella serata di ieri inoltre una donna di 51 anni è stata trasportata in ambulanza dal 118 al Cardarelli. Tuttavia la signora non è di Campobasso, ma arriva da Termoli ed è originaria di Foggia. Si sta procedendo alla valutazione clinica della donna che per certi versi presenta delle similitudini con quella del coronavirus. Tuttavia la signora non è ancora stata sottoposta a tampone perché probabilmente i medici ritengono che non abbia contratto l’infezione ma abbia una patologia diversa.

 

OSPEDALE SAN TIMOTEO, AL VIA LA SANIFICAZIONE

Iniziata la sanificazione del San Timoteo, attesa per riaprire l’ospedale

IGIENIZZAZIONE IN DIVERSI LOCALI DOVE POTREBBE ESSERE STATO IL CONTAGIATO DI CAMPOBASSO

Invece a Campobasso è prevista la sanificazione delle aule e degli uffici dell’Università del Molise, frequentata dal contagiato di Campobasso. L’Unimol precisa tuttavia che questa seconda ondata di igienizzazione era già in programma. Anche due centri commerciali di Campobasso dovrebbero essere sanificati in giornata.

 

16 CASI IN MOLISE, SEMPRE 3 IN CONDIZIONI SERIE

Il giovane è ricoverato quindi nel reparto di Malattie Infettive del Cardarelli insieme con altre tre persone che in Molise hanno il Covid-19. Sono invece tre i ricoverati in Terapia Intensiva mentre altri 9 contagiati proseguono il decorso della malattia a casa. Va ricordato inoltre che un uomo molisano ha perso la vita dopo aver contratto il nuovo coronavirus. Si tratta dell’89enne di Sesto Campano che era ricoverato allo Spallanzani. Dal conteggio rimane esclusa anche la guardia medica di Venafro che è sempre rimasta in cura nel Lazio.

 

ASREM RINGRAZIA LA MOLISANA PER DONAZIONE VENTILATORI POLMONARI

Dopo la donazione del pastificio La Molisana di Campobasso di tre ventilatori polmonari al reparto di Terapia intensiva dell’ospedale Cardarelli arrivano i ringraziamenti dell’Asrem. “La generosa iniziativa di solidarietà della famiglia Ferro, esempio di profondo senso civico, ha sinceramente commosso la direzione aziendale che ringrazia di cuore per la tempestività e la sensibilità dimostrata in un momento in cui gesti di solidarietà servono anche a tenere alto il morale di tutto il personale, duramente impegnato nel contenimento della diffusione del coronavirus nel assistenza ai pazienti”.