Schianto a Vinchiaturo: è morta la donna, stava per essere operata fotogallery

Non ce l'ha fatta Anna Maria Iuliano, 65 anni, di Cercemaggiore. Stava per entrare in sala operatoria quando il suo cuore ha cessato di battere. Gravissimo il marito che sarà trasferito per motivi di neurochirurgia in un altro ospedale

Stavano per operarla, ma il suo cuore ha cessato di battere prima che i medici del Cardarelli potessero fare il possibile per strapparla alla morte. Conta una vittima il bilancio del terribile schianto accaduto questa pomeriggio lungo la statale 17, nell’area industriale di Vinchiaturo.

E’ morta Annamaria Iuliano, 65 anni, che viaggiava con suo marito Luigi, 67 anni, a bordo della Fiat Punto quando sono stati travolti da un furgone alla cui guida c’era un uomo di 59 anni che pare abbia perso il controllo del mezzo.

La coppia, residente a Cercemaggiore, stava viaggiando in direzione Isernia quando poco prima della Cupolette è rimasta coinvolta nel frontale.

Le condizioni dei due coniugi sono apparse subito molto gravi. Il marito della donna sarà trasferito per esigenze di neurochirurgia perché ha lesioni multiple.

Serie anche le condizioni del 59enne che a bordo del Ducato viaggiava  in direzione Campobasso. Ma, per fortuna, pare non corra rischi per la vita.

Schianto vicino alle Cupolette

Alla dinamica dell’accaduto lavorano i carabinieri di Bojano. Secondo una prima ed ipotetica ricostruzione dei fatti, pare che il furgone, probabilmente per una distrazione del conducente o un malore dello stesso, abbia travolto lo spartitraffico in ferro, salendoci sopra e finendo la corsa nella corsia opposta sulla quale in quell’istante sopraggiungeva la Punto con a bordo Annamaria e Luigi.

Subito la telefonata al 118 che ha inviato le ambulanze. Durante le operazioni di soccorso, la statale 17 è stata chiusa e il traffico deviato su strade alternative e riaperta poco dopo le 18.