Quantcast
Termoli

Didattica a distanza, le donne Dem: “Assessore Ciciola non risponde chiaramente”

Le donne del Pd non si ritengono soddisfatte completamente dalla risposta che l’assessore al Sociale e alla scuola del Comune di Termoli Silvana Ciciola ha fornito alle loro domande sulla didattica a distanza con riferimento soprattutto ai disabili.

“Ci riteniamo soddisfatte per un terzo. Non ci ha risposto in merito alle attività a distanza poste in campo per i disabili e i ragazzi a rischio di marginalità.  Neanche ha chiarito se intende avvalersi  delle opportunità offerte dall’art. 48 del “Cura Italia” . Sappiamo che sussistono i limiti delle singole situazioni, e sappiamo bene che ve ne sono di estremamente gravi, ma pensiamo che sia dovete dell’amministrazione predisporre ogni azione per contenere il contagio. Il che significa attivare modalità a distanza tutte le volte in cui è possibile. Per la tutela degli operatori che prestano assistenza domiciliare e per degli stessi utenti, ad esempio.

Le donne dem aspettano una rapida risposta nella sostanza dei quesiti esposti.

 

Più informazioni
leggi anche
Silvana Ciciola
Termoli
Didattica a distanza, l’assessore Ciciola: “Nessun bambino è rimasto escluso”
Bimbi - pittori all’opera
Termoli
Servizi educativi ‘a distanza’ per bambini e disabili, l’appello delle Donne Dem per non lasciarli soli
Silvana Ciciola
Termoli
La replica dell’assessore Ciciola alle Donne Dem. “Polemiche sterili pur di finire sui giornali”
commenta