Coi fucili sotto l’albero all’uncinetto di Trivento. La foto finisce sui social, loro nei guai

Foto e video della bravata di quattro amici armati a Trivento sotto l'albero di Natale all'uncinetto finisce nelle mani dei carabinieri. Un 52enne del posto denunciato per porto abusivo di armi, per gli altri tre proposto il diniego alla detenzione.

Più informazioni su

La voglia di apparire sui social, goliardici e fieri, coi fucili sotto l’ormai stranoto albero di Natale all’uncinetto di Trivento, li ha messi in un bel pasticcio. Quattro amici, che nei giorni scorsi avevano postato su facebook la foto di loro armati al centro del paese, potrebbero non avere più il permesso per possedere alcuna arma da fuoco. Per uno di loro, 52enne triventino, è scattata anche una denuncia per porto abusivo.

Sono stati i carabinieri a punire la bischerata dell’allegra comitiva di cacciatori la cui immagine e il video che li ritraeva vicino al simbolo natalizio diventato virale nel periodo delle feste appena trascorso, ha prima portato i militari a indagare sul loro conto e poi a denunciare uno dei quattro e proporre il diniego della detenzione di armi ed esplosivi per gli altri tre soggetti.

La posizione più seria è quella del 52enne il quale è risultato non essere in possesso del porto d’armi nonostante anche lui avesse un fucile in mano nella foto sotto l’albero diventata, ormai, quasi più famosa delle 1300 tessere in lana colorate che hanno fatto di Trivento un fenomeno social da milioni di condivisioni.

 

Più informazioni su