Quantcast

Compra mini escavatore su Internet, ma viene ingannato. Denunciati i 3 truffatori

I Carabinieri sono riusciti a risalire agli autori del raggiro, tre calabresi, dopo la denuncia dell'uomo che aveva versato la somma richiesta per acquistare il mezzo

Sono due giovani uomini e una ragazza di soli 20 anni, tutti originari della Calabria, gli autori della truffa ai danni di un cittadino di Mirabello Sannitico che era finito nella loro ‘trappola’ acquistando su Internet un mini escavatore. L’uomo aveva risposto all’annuncio pubblicato su sito di compravendita tra privati, ‘Subito.it’, e aveva versato l’acconto. Il mezzo agricolo non gli è mai arrivato.

Ecco perchè ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri e di sporgere denuncia. I militari hanno dunque avviato le indagini per rintracciare i truffatori che, con artifizi e raggiri, avevano reso particolarmente allettante l’annuncio con video e descrizioni ben dettagliate, tanto da far ritenere reale la volontà di cedere la macchina operatrice ad un prezzo particolarmente vantaggioso.

Dopo che la vittima aveva mostrato il proprio interesse per il mini escavatore e aveva versato la somma richiesta su un conto corrente postale, i truffatori hanno provveduto a rimuovere l’annuncio e si erano resi irreperibili, senza ovviamente provvedere alla consegna del bene oggetto della compravendita.

I Carabinieri della Stazione di Mirabello Sannitico sono riusciti a rintracciarli: è scattata dunque la denuncia per i tre truffatori, un 42enne e un 35enne residenti in provincia di Reggio Calabria e una ragazza di 20 anni, residente in provincia di Torino e che aveva dimorato in provincia di Reggio Calabria, tutti censurati per reati contro il patrimonio.

Sono tutti e tre ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di truffa ai danni del cittadino di Mirabello Sannitico.