Finto olio di oliva nel ristorante di pesce, commerciante incastrato dal Nas

Dopo il blitz, le indagini dei Carabinieri del Nucleo antisofisticazione di Campobasso: denunciato il fornitore pugliese. Dovrà rispondere del reato di frode in commercio e vendita di alimenti non genuini. E' l'ultimo caso accertato dai militari che hanno denunciato altre due persone e sequestrato 600 litri di olio sofisticato utilizzato nelle attività di ristorazione molisane.

Era olio ‘taroccato’, spacciato per extravergine di oliva, quello che veniva utilizzato nelle cucine di un ristorante che si trova sulla costa molisana. In realtà era olio di semi miscelato con sostanze come la clorofilla e il betacarotene. Ad accertarlo sono stati i Carabinieri del Nas, impegnati in una serie di controlli sulla sicurezza alimentare.

Qualche giorno fa il blitz degli uomini guidati dal comandante luogotenente Mario Di Vito che, al termine dell’ispezione, hanno sequestrato circa 400 litri di olio sofisticato che era stato venduto al ristoratore in lattine da 5 litri che riportavano in etichetta la dicitura ‘Olio extravergine di oliva’. Il proprietario del ristorante lo aveva pagato a 3 euro e 50 centesimi al litro. Un costo forse troppo basso e che avrebbe potuto far scattare un campanello d’allarme.

Gli uomini del Nucleo Antisofisticazione hanno quindi avviato le indagini e sono riusciti a risalire al fornitore che aveva ingannato il ristoratore vendendo l’olio modificato: si tratta di un commerciante ambulante proveniente dal foggiano, già noto alle forze dell’ordine per fatti analoghi. Il pugliese è stato denunciato e dovrà rispondere del reato di frode in commercio e vendita di alimenti non genuini.

“Il Nas Carabinieri di Campobasso – si legge in una nota – nel corso del proprio servizio istituzionale, pone particolare attenzione alla provenienza e qualità dell’olio extravergine di oliva”. E quest’ultima operazione fa seguito ad altri controlli svolti dai militari nei ristoranti della nostra regione: di recente, al termine di specifiche indagini, il Nas ha denunciato altri due commercianti ambulanti, sempre del foggiato, che nel Molise hanno venduto a vari ristoratori oltre 600 litri di olio sofisticato.