Quantcast

Vìola l’obbligo di dimora a Montenero: giovane agli arresti domiciliari

Un uomo di 26 anni, di origini romene, viene beccato più volte fuori dai confini del centro bassomolisano. È accusato di spaccio di droga.

Avrebbe dovuto rispettare l’obbligo di dimora a Montenero di Bisaccia ma vìola più volte la misura cautelare. Un giovane di 26 anni è finito agli arresti domiciliari ‘beccato’ dai militari della Stazione Carabinieri di Montenero di Bisaccia, dipendente dalla Compagnia di Termoli.

Si tratta di un uomo di origini romene residente proprio a Montenero che però ha pensato bene di andarsene in giro nella vicina provincia di Foggia, ovvero fuori dai confini del centro bassomolisano. Gli arresti domiciliari sono stati emessi dall’Ufficio Gip del Tribunale di Foggia.

Lo scorso 3 novembre gli era stato imposto l’obbligo di dimora con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, che gli era stata contestata a San Severo. Ma nel corso di servizi di controllo del territorio i Carabinieri hanno accertato numerose violazioni alle prescrizioni imposte, commesse dall’uomo tra l’11 ed il 26 giugno.

Per questo, la misura è stata aggravata: da obbligo di dimora ad arresti domiciliari. Il 26enne è stato dunque riportato nella propria abitazione.

Continua incessante, nell’ambito delle più ampie e mirate direttive del Comando Provinciale Carabinieri di Campobasso, l’attività di controllo del territorio da parte dei militari della Compagnia di Termoli, finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati con particolare riferimento a quelli di maggiore allarme sociale, per fornire la massima sicurezza reale ai cittadini ed una sempre maggiore percezione della stessa.