Quantcast

Nuovo campo per rugby e calcio, progetto approvato. Sorgerà tra l’antistadio e il parcheggio di Selvapiana

La Giunta comunale ha approvato la delibera con il progetto esecutivo che nel primo lotto da 800mila euro prevede la costruzione di un terreno di gioco in erba sintetica. Successivamente prevista l'aggiunta di tribune, spogliatoi e servizi. L'assessore allo sport Luca Praitano: "La nostra volontà è quella di darlo in gestione alle società mediante convenzione".

Un complesso sportivo multifunzionale che va ad inserirsi in un contesto già attualmente a forte trazione sportiva. È quello che sarà realizzato in contrada Selvapiana, accanto all’antistadio. È stato infatti approvato il progetto esecutivo che riguarda i lavori di costruzione dell’impianto che in origine prevedeva esclusivamente la realizzazione di un campo da rugby.

Campo da rugby Selvapiana Campobasso

Bisogna precisare subito che nel primo lotto per 800mila euro complessivi sarà realizzato il campo da gioco utilizzabile per il rugby e per il calcio completo di recinzione perimetrale su cordolo, panchine per gli atleti, porte da gioco e segnatura campo. E ancora, drenaggi per lo smaltimento delle acque profonde e canaline per la raccolta delle acque superficiali, canalizzazioni per i futuri impianti elettrici, blocchi di fondazione delle torri faro.

Un’opera concepita in maniera tale da consentire, con interventi successivi, il completamento dell’impianto con la realizzazione di deposito attrezzi, spogliatoio per gli atleti e dei relativi servizi, tribune e servizi igienici per gli spettatori, club house per terzo tempo e accoglienza visitatori, torri faro per l’illuminazione del campo da gioco e illuminazione dell’area.

Dopo l’approvazione della delibera, sarà svolta la gara di appalto per affidare i lavori. Quale sarà il futuro dell’impianto? Lo spiega l’assessore allo sport Luca Praitano: “Se dovessi essere ancora in carica quando l’impianto sarà completato, la nostra intenzione è quella di affidarlo alle società sportive tramite apposite convenzioni ovviamente a condizioni vantaggiose per il Comune. Questa strada del resto è stata già tracciata: all’inizio del mandato ricordo che tra i primi atti del mio assessorato c’è stata la stipula della convenzione con il Campobasso Calcio per l’affidamento dello stadio, successivamente abbiamo stipulato un’altra convenzione con la società della Magnolia per il palazzetto della Cittadella dell’economia. Quindi l’obiettivo è darlo in gestione alle società che potranno occuparsi direttamente dell’impianto e della relativa manutenzione”.

gravina praitano e innocenzi rugby

Per ora, dunque, gli 800mila euro stanziati da Regione Molise (600mila) e Comune di Campobasso (200mila) serviranno per realizzare il campo da gioco. In realtà, è stata cambiata anche la location: in un primo momento, la collocazione era stata individuata nel parcheggio dello stadio di Selvapiana riservato al settore distinti.

Successivamente, di intesa con la Regione Molise, è stata proposta l’attuale sistemazione: di preciso, sorgerà tra la strada comunale ‘Molesana’ e l’antistadio, nel pezzo di terreno tra il mega parcheggio dove attualmente si effettuano anche i tamponi in auto e appunto l’antistadio dove da anni gioca il Campobasso 1919.

Entrando nei particolari, la dimensione complessiva dell’area da gioco sarà di 7200 metri quadrati (68×106), quindi sufficiente per consentirne l’utilizzo per le attività di rugby e calcio sia a livello amatoriale che agonistico e, in base alle scelte che verranno effettuate dall’amministrazione comunale, potrà essere adeguata a ottenere le relative omologazioni. Come si diceva, il manto erboso sintetico è omologabile da parte della Lega Nazionale Dilettanti.

Ricordiamo che l’idea di realizzare un campo per il rugby, che attualmente viene praticato all’ex Romagnoli, fu dell’amministrazione Battista che poco prima delle elezioni del 2019 presentò il primo progetto che poi è stato successivamente rivisto.