Quantcast

Forze dell’ordine e Università, si accelera con le vaccinazioni. Al PalaUnimol tutto pronto per il personale scolastico

Da oggi presso gli Uffici Sanitari della Questura e della Scuola Allievi Agenti “G. Rivera” di Campobasso il team di medici e sanitari della Polizia di Stato procederà con la vaccinazione di nuove categorie. Allo stesso modo l'Unimol si sta auto-organizzando per vaccinare non solo il personale universitario ma, a seguire, anche il mondo della scuola. Si sgrava così anche il lavoro degli operatori sanitari preposti alla somministrazione dei vaccini del Cardarelli

Forze di Polizia e mondo dell’Università (e della scuola) stanno rodando il sistema per imprimere un’accelerata alle vaccinazioni e, contestualmente, non sovraccaricare il lavoro del Cardarelli.

Partiamo dalle Forze dell’Ordine. Da oggi 5 marzo, proseguiranno le operazioni di vaccinazione del personale della Polizia di Stato della provincia di Campobasso presso gli Uffici Sanitari della Questura e della Scuola Allievi Agenti “G. Rivera”, dove il team di medici e sanitari della Polizia di Stato, assicurando tutte le dovute misure precauzionali, provvederà alla somministrazione dei vaccini che nella mattinata odierna sono stati consegnati dall’Asrem.

Le vaccinazioni erano partite lo scorso 2 marzo e le relative prenotazioni erano partite il 27 febbraio per la fascia d’età 18-55 mentre quella 56-65 è iniziata il 1 marzo. Ovviamente le prenotazioni sono tutt’ora possibili.

Covid, vaccinati i primi 80 poliziotti. Il questore: “Grande senso di responsabilità”

“La vaccinazione riguarderà – scrivono dalla Questura di Campobasso – non solo il personale della Polizia di Stato, ma anche quello dell’Amministrazione Civile dell’Interno in servizio presso gli uffici di polizia, dei Vigili del Fuoco e della locale Prefettura.

L’attività dei medici e infermieri della Polizia di Stato consentirà, pertanto, di alleggerire il carico di lavoro del personale dell’Ospedale ‘A. Cardarelli’, che potrà continuare a dedicarsi alla vaccinazione della restante popolazione”.

Al personale degli Uffici Sanitari della Questura e della Scuola Allievi Agenti il Questore Conticchio ha manifestato il proprio ringraziamento per l’esempio di responsabilità dato nel porsi a disposizione della sanità locale occupandosi direttamente della somministrazione dei vaccini per le categorie sopra menzionate, contribuendo così a rendere più celeri i tempi della campagna vaccinale.

Per quanto riguarda il personale scolastico e universitario, il cui start alle prenotazioni è partito – come nel caso delle Forze Armate – il 27 febbraio (fino ai 55 anni) e il 1 marzo (dai 56 ai 65), una svolta c’è e si chiama ‘Palaunimol‘. Nel palazzetto dello sport dell’Università del Molise a Campobasso si è allestito il tutto per la fase 2 che riguarda (anche) il personale universitario e scolastico. L’Asrem ha consegnato giorni fa una quota di vaccini che sono stati somministrati in primis agli studenti di Medicina e Scienze Infermieristiche (che svolgono il loro tirocinio negli ospedali) e dalla prossima settimana si dovrebbe partire a regime con il resto del personale dell’Unimol oltre che con il personale scolastico.

Lo spiega in questo video il Rettore Luca Brunese.