‘Una corsa per Pina’: oltre 200 partecipanti per la passeggiata solidale e 5mila euro raccolti foto

Una corsa per Pina’, la manifestazione promossa dal comune di Campomarino con la partecipazione della LILT di Campobasso e di tante altre associazioni ha raggiunto, anche quest’anno, una partecipazione record: oltre 200 le persone di ogni età che si sono date ‘battaglia’ nella passeggiata di 3 km per le vie del paese. Famiglie, bambini, anziani, carrozzine, tutti presenti per combattere il cancro.

Una giornata all’insegna del divertimento e della solidarietà rivolto a tutti coloro che combattono, quotidianamente, contro questa ‘bestia’. La cifra raccolta in questa domenica, circa 5mila euro, è stata consegnata a Pina De Simone per sostenere la sua battaglia. Numerosi gli interventi sul palco, tra cui quello di  Marianna, che ha parlato a cuore aperto emozionando tutti. Anche il sindaco ha voluto ringraziare la LILT assicurando l’adesione al progetto ‘Io cammino e guadagno salute’.

Molti volti tirati e qualche lacrima per le tante persone presenti che hanno conosciuto la malattia personalmente o per un loro familiare e amico che, nel tortuoso percorso della vita, si sono trovati a dover fronteggiare un mostro più forte di loro. Dopo le testimonianze si è dato il via ad una bella passeggiata di 3 km per le vie del paese, conclusasi con un breve tratto percorso da Pina su una moto insieme ai suoi amici centauri.

Numerosi i ringraziamenti che si sono susseguiti: a Marianna ed alla sua famiglia a cui “devo rivolgere un grazie particolare a Rocco che si è caricato di tutta l’organizzazione logistica della nostra presenza in loco  – scrive Pina – Un grazie ad Amerigo che ha partecipato alla passeggiata in perfetto stile Nordic Walking con bastoncini al seguito. La sua presenza ha convinto sia me che Teresa ad imitarlo (fin dove è possibile) tirando fuori dal bagagliaio della macchina i nostri bastoncini. Grazie anche a Dorina, Mirela e Mattia che hanno assicurato la presenza della LILT alla manifestazione. Spero che questa manifestazione sia di stimolo per tanti nostri volontari e soci a mettere a disposizione un po’ del proprio tempo per organizzarne altre dello stesso tenore”.