Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ladri ‘abbonati’ a Contrada Porticone: due colpi in due notti. Nel mirino negozi ed appartamenti

Non accenna a diminuire o a fermarsi il fenomeno dei furti o dei tentativi di effrazione negli appartamenti e nei negozi della periferia di Contrada Porticone a nord di Termoli. In due notti sono stati presi di mira due locali commerciali. Cresce la paura ed i residenti chiedono più controlli

Se c’è un aspetto che resta sempre ed indissolubilmente legato alle festività è quello dei furti che sembrano aver subìto un crescendo proprio a ridosso di questa settimana santa e durante la Pasqua. A finire nel mirino di alcuni ignoti sono state le attività commerciali ed alcune abitazioni che sorgono a Contrada Porticone, periferia nord della città di Termoli, che ospita un gran numero di residenti e locali.

Nelle ultime ore, in particolare nel fine settimana che ha anticipato la domenica di festa, si sono registrati un furto ed un tentativo di furto a discapito di due locali commerciali che sorgono a distanza di qualche centinaia di metri l’uno dall’altro e lungo la stessa via. Si tratta di un’attività che vende detersivi sita in via Firenze al civico 1F e di una cartolibreria al numero 6 dell’omonima strada.

La dinamica utilizzata è sempre la stessa: i balordi hanno atteso la chiusura delle attività e, sfruttando al massimo il buio della notte, hanno fatto irruzione nei locali. Nel primo caso, però, sono rimasti a ‘bocca asciutta’ visto che i proprietari della rivendita di detersivi non lasciano mai contanti all’interno della cassa: “Questo è il bel regalo che ci hanno fatto – ammette amaramente il titolare su facebook – Per cercare di rubare chissà cosa visto che la cassa la lasciamo vuota”. Il tentativo di furto è stato messo in atto nella notte tra venerdì 19 e sabato 20 aprile.

Furti in Contrada Porticone

Nonostante i ladri siano usciti a mani vuote, il danno economico resta e pesa fortemente sul portafoglio dei ragazzi che, malgrado le difficoltà e la crisi, hanno comunque deciso di investire nella città: “Ci hanno fatto un bel danno e già siamo in difficoltà con quest’attività, seppur aperta da poco. Resta solo una cosa, la rabbia”, conclude il proprietario.

E se il primo colpo è andato a vuoto, il secondo, forse studiato più a lungo e poco distante dal precedente, ha permesso ad un ignoto di portare a casa poche centinaia di euro. Probabilmente armato di qualche attrezzo atto allo scasso, il ladro è stato in grado di rompere il vetro della porta di ingresso e di introdursi facilmente nell’attività di cartolibreria. Una volta dentro si è diretto, senza esitazione, verso il registratore di cassa.

Dopo aver staccato i fili, lo ha afferrato e portato via, senza toccare altro ed è scappato in tutta fretta mentre l’allarme, scattato immediatamente non appena messo piede nel locale, suonava all’impazzata. All’interno dell’apparecchio erano presenti circa 100 euro.

Il furto è stato architettato la scorsa notte, tra sabato e domenica, alle 3 del mattino ed è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza. L’occhio vigile ha catturato una persona, alta e magra, che indossava un casco, forse per mascherare la sua identità che, dopo aver preso il bottino, è scappata a bordo di uno scooter.

Furti in Contrada Porticone

“Non hanno toccato altro – ha dichiarato la proprietaria a Primonumero.it – Siamo arrivati subito, ma purtroppo il colpo era già stato messo a segno. Spero che queste persone vengano prese perché creano solo paura e terrore a noi poveri commercianti che facciamo tanto per andare avanti, con sacrificio, giorno dopo giorno, mettendocela tutta. Poi, però, ti svegli e trovi questo”.

Eppure, oltre alla rabbia ed alla paura, i colpi perpetrati nella frazione di Contrada Porticone potrebbero essere molti di più, stando alle segnalazioni giunte. A finire nel mirino dei malviventi non sarebbero state solo le due attività commerciali, ma anche diversi appartamenti della zona che, nella settimana santa, sarebbero stati visitati in diverse occasioni.