Acqua potabile, al via i controlli per scovare allacci abusivi

Con un’azione condotta ad ampio raggio su tutto il territorio cittadino è partita, questa mattina, un’operazione di verifica per scovare gli allacci abusivi alle condotte idriche pubbliche.

A darne l’annuncio è il sindaco Nicola Travaglini che, nel sottolineare l’importanza dell’acqua quale “bene comune”, comunica la non tollerabilità nei confronti di coloro che “se ne approprino illegalmente a discapito della collettività, commettendo abusi ai danni dell’intera cittadinanza”.

Il controllo è finalizzato a dare “una risposta concreta ai nostri concittadini e di ripristinare equità e giustizia sociale nei confronti dei contribuenti che pagano regolarmente tale risorsa”, ha aggiunto il primo cittadino.

La ricognizione sarà indirizzata anche sull’utilizzo dell’acqua per finalità legate “all’irrigazione di orti e giardini, per riempire le piscine o per qualunque altro utilizzo diverso dall’uso potabile – conclude Travaglini – In ogni caso confidiamo sempre nel buonsenso dei cittadini e in un crescente senso civico che possa guidare al meglio la coscienza dei singoli.