Sport

Sport

Magnolia

Basket/a1

Magnolia Campobasso, sconfitta a testa alta a Sesto San Giovanni

Le sole sette rotazioni sul versante rossoblù creano più di una difficoltà alle lombarde. Mancinelli, Sanchez e Bonasia in doppia cifra. Coach Mimmo Sabatelli loda il gruppo: "Dispiace questo scarto perché non rende merito a quanto fatto sul parquet".

Johnny Di Stefano

Correva l'anno... 1995

“AbbonatOvi, in 5 anni vi porto in A”. Johnny Di Stefano, ‘l’avvocato del diavolo’ che si prese gioco del Campobasso

Spesso raffigurato come una macchietta, per via degli strafalcioni dichiarati in tv, il misterioso personaggio originario di Petrella nel 2013 è stato condannato a 14 anni di carcere. Sulla sua testa addirittura 25 capi di imputazione. Si vantava di aver difeso personaggi come Saddam Hussein, Slobodan Milosevic, il serial killer Harold Shipman ma non ha mai dimostrato di aver preso la laurea… Nel 1995 incrociò il suo destino con quello dei Lupi, promettendo: “Non perderemo neanche una partita”. A fine stagione la società fallì e si ripartì dall’Eccellenza regionale.

Maradona e Favo

Addio maradona

Max Favo, ex mister dei Lupi che giocò con Maradona: “Come fosse morto un fratello”

L’allenatore, napoletano doc, spiega chi era il ‘Dio del calcio’: “Un generoso, aiutava tutti e in tanti l’hanno sfruttato. A noi più giovani prestava anche l’auto…”. Favo è stato compagno di squadra del ‘pibe de oro’ dal 1984 al 1986, cioè nei primi suoi primi due anni con la maglia azzurra: “Lui era prigioniero di se stesso, non poteva fare due metri senza che non lo assalissero per un autografo. Ho un grande ricordo di quei momenti magici”.