Quantcast

16 luglio – I positivi tornano sopra i 100, nessuno in ospedale. Immunizzato 1 molisano su 2

105 gli attualmente positivi in Molise. Oggi +9 contagi di cui 8 in Basso Molise (Guglionesi, Campomarino e Termoli) e 1 guarito. Metà della platea dei vaccinabili (da 12 anni in su) della regione risulta immunizzata (con doppia dose o col vaccino monodose).

9 CONTAGI, 8 IN BASSO MOLISE. POSITIVI 105 MOLISANI MA TUTTI ASINTOMATICI A DOMICILIO

Sono 9 i contagi accertati a fronte di 404 tamponi, per un tasso di positività che si riabbassa e oggi si attesta sul 2.2%. Cresce ancora un po’ il cluster di Guglionesi (oggi +5 casi) ma ci sono anche 2 casi a Campomarino e 1 a Termoli. In più c’è un caso ad Isernia. Soltanto una persona è guarita: ed è di Guglionesi che conta ormai più di 40 contagiati.

Gli attualmente positivi tornano dunque sopra le 100 unità: sono 105 ma nessuno dei contagiati è in ospedale, dove da ieri non c’è più nessuno.

bollettino 16 luglio

OLTRE UN MOLISANO VACCINABILE SU DUE É IMMUNIZZATO

Oltre un molisano su due, considerando la popolazione vaccinabile, ha completato il ciclo vaccinale. Il dato considera solo le persone con più di 12 anni di età, vale a dire coloro che possono ricevere il vaccino contro il covid-19.

Al pomeriggio di venerdì 16 luglio sono oltre 140mila gli immunizzati (135mila seconde dosi, oltre 5mila monodose Janssen). La popolazione dai 12 anni in su in Molise è di circa 271mila persone. Quindi siamo ora al 52% dei vaccinati. Il dato chiaramente scende considerando l’intera popolazione residente (296mila persone) e si attesta poco sopra il 47%.

I DATI NAZIONALI

Oggi in Italia i casi registrati sono stati 2.898, pari a un tasso di positività dell’1.4% (ieri era all’1.3%). In crescita dunque gli attuali positivi che risultano essere in tutto 42.714, pari a +1.814 rispetto a ieri. I decessi sono stati 11 (ieri 9). In lievissima flessione le degenze ordinarie e in lieve aumento invece quelle in area critica. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono 1 in meno di ieri mentre in terapia intensiva rispetto a ieri ci sono complessivamente 8 degenti in più.

Più informazioni su