Tributi locali e rette scolastiche, pagamenti sospesi fino al 31 maggio

Tributi locali, rette scolastiche e quote contributive per i centri socio-educativi-assistenziali sospesi.

È il frutto della decisione messa nero su bianco ieri, 24 marzo, dalla Giunta comunale di Termoli. Sospesi i pagamenti dei tributi locali, delle rette scolastiche e delle quote contributive del centro socio assistenziale per disabili e di quello socio educativo per minori.

La decisione si è resa necessaria a seguito dell’emergenza causata dal diffondersi del Covid19 ed è stata portata avanti dal sindaco Roberti per andare incontro alle esigenze dei cittadini.

Nello specifico si tratta del differimento al 31 maggio 2020 dei versamenti relativi all’imposta comunale sulla pubblicità e sulla tassa che interessa l’occupazione di spazi e aree pubbliche. Sospesi anche i termini dei versamenti che riguardano avvisi di pagamento e procedimenti di accertamento.

Interrotti fino al 31 maggio i piani di rateizzazione già approvati per il pagamento dei tributi riferiti alle attività di accertamento e alle ingiunzioni fiscali già emesse al 31 dicembre scorso, sospesi i pignoramenti e atti cautelari per la riscossione coattiva di tributi locali. Tutti gli adempimenti, se effettuati entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione, non comporteranno applicazione di sanzioni e interessi.

Oltre a questi provvedimenti  si è inteso sospendere fino al prossimo 31 maggio le rette scolastiche nonché le quote di contribuzione per il centro socio educativo per minori e le quote per il centro assistenziale per disabili.