Capoluogo blindato, strade sbarrate dalle pattuglie: tolleranza zero per i trasgressori. Restate a casa, questi sono i giorni decisivi foto

Oggi Campobasso é una città blindata e continuerà ad esserlo anche nei prossimi giorni perché queste sono due settimane cruciali: si attendono nuovi contagi, determinante sarà evitare che si superi la soglia prevista.

Coronavirus, controlli a Campobasso

Il questore della provincia, Giancarlo Conticchio, lo aveva annunciato: saranno intensificati i controlli. E questa mattina diverse sono state le strade sbarrate in città.
Polizia, carabinieri, guardia di finanza e vigili urbani, insieme stanno lavorando per controllare le uscite e le entrate dal capoluogo e ridurre dunque al minimo ogni spostamento non previsto.

Polizia controlli coronavirus

Posti di controllo in via Amedeo Trivisonno ma anche in piazza Prefettura. Al lavoro un cellulare della polizia di stato, equipaggi della polstrada e dei vigili urbani. Centinaia le macchine fermate, la richiesta sempre la stessa: “Documenti e autocertificazione” . Ogni atto sottoscritto dai cittadini e consegnato alle forze dell’ordine durante il controllo sarà verificato, ed eventuali dichiarazioni mendaci avranno conseguenze importanti anche sotto l’aspetto penale.

Posti di controllo imponenti pure in via Colle delle api. In azione un cellulare e una pattuglia dei carabinieri, in collaborazione con i colleghi della guardia di finanza che hanno fermato decine di macchine in entrata e in uscita dal capoluogo di regione.

Non c’è più tempo: tolleranza zero. Con la salute non si scherza e con la pericolosità del Covid neanche.