Vigili urbani, pubblicato l’avviso per il nuovo Comandante. Manca da sei anni

Pubblicato questa mattina - 12 febbraio - sul sito del Comune il bando per selezionare le candidature. Il nuovo 'capo' degli agenti avrà un incarico per 3 anni. Una notizia accolta con sollievo dai vigili guidati finora dall'avvocato nonchè dirigente comunale Matteo Iacovelli e che da tempo lamentano la disorganizzazione del Corpo. Tanto da arrivare a minacciare lo sciopero.

Nella sede della Polizia locale di via Toscana arriverà un comandante con “gradi e divisa”. Finalmente, penseranno i vigili urbani che da tempo parlano di un Corpo “allo sbando” proprio per l’assenza di tale guida.

L’amministrazione a 5 Stelle guidata da Roberto Gravina ha pubblicato questa mattina – 12 febbraio – sul sito del Comune il bando per selezionare le candidature e scegliere poi il nuovo comandante, dando seguito a quanto annunciato in campagna elettorale.

Tutti i dettagli sono contenuti nella determinazione dirigenziale numero 513 in cui vengono definiti i requisiti necessari per candidarsi. Sarà fondamentale aver ricoperto la qualifica di ufficiale nelle forze armate dello Stato o nelle forze di polizia statali o locali. Altro requisito: almeno 5 anni di servizio come dirigente in amministrazioni pubbliche, oltre alla laurea.

Per partecipare bisognerà inviare la domanda al comune di Campobasso con una pec o con una raccomandata.

Le candidature saranno valutate dal Servizio gestione giuridica del personale che procederà alla preselezione formale dei candidati e comunicherà al sindaco l’elenco degli ammessi. Dunque, l’apposita commissione valuterà i curricula e il percorso professionale a cui sarà attribuito il punteggio. Infine ci sarà un colloquio al quale saranno ammessi i candidati che saranno stati dichiarati idonei dalla commissione.

Essendo un incarico fiduciario, la scelta finale spetterà proprio al primo cittadino Roberto Gravina. Infatti, al termine di colloqui, il primo cittadino provvederà ad attribuire un punteggio a ciascun candidato. E solo nel caso in cui individuerà una professionalità adeguata, provvederà alla nomina e alla conferimento dell’incarico.

Chi vincerà il bando sarà assunto a tempo determinato per 3 anni e resterà in carica fino alla decadenza del sindaco. 

A Campobasso il comandante della Polizia locale manca da sei anni: l’ultimo è stato Franco Primiani durante la legislatura dell’ex sindaco Gino Di Bartolomeo. Poi andò in pensione e al suo posto l’ex governo cittadino guidato da Antonio Battista scelse l’avvocato Matteo Iacovelli, già dirigente in Municipio, per ricoprire questo importante ruolo. Tale nomina però ha creato un po’ di scompiglio, non è stata mai ‘gradita’ da una parte degli agenti.

Chissà se la pubblicazione dell’avviso per il nuovo comandante riuscirà a rasserenato il clima avvelenato che si respira tra i vigili urbani del capoluogo che solo pochi giorni fa hanno annunciato che il prossimo 28 febbraio saranno in sciopero a causa di una serie di problemi: personale carente, mezzi insufficienti e una disorganizzazione generale che non consente loro di lavorare bene.

 

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.