Dopo MoliseCinema e i festival internazionali, il Vincenzo Cuoco de I Futurieri in sala a Termoli

I Futurieri sbarcano anche a Termoli. Domenica 22 settembre, alle 18,30 al Cinema Sant’Antonio, il cortometraggio del regista molisano Simone D’Angelo verrà proiettato nella sala termolese. Ci sarà lo stesso D’Angelo a presentare l’opera in una serata speciale in cui, oltre alla proiezione, ci saranno delle letture teatrali tratte dai testi di Vincenzo Cuoco.

L’intellettuale nato a Civitacampomarano nel 1770 è difatti il protagonista di questo interessante lavoro cinematografico che unisce la storia con il futuro. Ambientato principalmente nel Castello Angioino intorno al 1796, racconta la storia di personaggi molisani eccellenti (Vincenzo Cuoco ma anche Olimpia Frangipane e Gabriele Pepe) unendovi ipotetici strumenti tecnologici dei giorni nostri.

I Futurieri, presentato ufficialmente lo scorso agosto a MoliseCinema, è stato già selezionato da importanti rassegne cinematografiche internazionali tra cui il Social World Film Festival di Vico Equense, il Nanometri di Fano e il Plat Artistic – Cinedanza della Catalogna, dove sarà di scena il prossimo 1 ottobre.

Si tratta di uno short film prodotto da Cortò Factory Imaging, ma I Futurieri tra pochi mesi diventerà un docufilm (come già annunciato a Casacalenda) grazie al bando regionale “Turismo è cultura”.

Alla proiezione parteciperanno il regista, come detto, insieme alla giornalista Valentina Fauzia e all’attore (che interpreta appunto Cuoco) Andrea Ortis, che per l’occasione leggerà dei testi di Cuoco, accompagnato dalle musiche dal vivo di Mariano Gramegna.

Il film è proiettato grazie al sostegno della Confidi Rating e alla collaborazione de la Casa del Libro. I biglietti si possono acquistare (prevendita) a partire da oggi presso la Libreria Fahrenheit di Termoli.