Lupi-Cesena, dietrofront sul costo dei biglietti. La società avverte: “Non meritavamo la contestazione”

Dopo ore tribolate, il sodalizio rossoblù ha deciso di fare dietrofront sul costo dei biglietti. Questa sera - 27 marzo - l'annuncio: in curva si pagherà 10 euro.

Non c’è dubbio: l’aumento del costo dei biglietti per la partita di domenica 31 marzo contro il Cesena aveva provocato malumori nella tifoseria. Molti non si spiegavano la decisione che la società del Campobasso calcio aveva preso. E non è servita nemmeno la lettera aperta scritta dal club per spiegare che in questa stagione “abbiamo messo in campo le nostre risorse economiche, professionali ed umane” e che ci si aspettava “la risposta del pubblico per continuare insieme un cammino che può portare tutti noi davvero lontano, dove meritiamo di stare. Vogliamo rendere Campobasso un’eccellenza in Italia”.

Alla fine, dopo ore tribolate, il sodalizio rossoblù ha deciso di fare dietrofront sul costo dei biglietti. Questa sera – 27 marzo – l’annuncio con un comunicato stampa: “Ci abbiamo messo anima, cuore, passione e investimenti. Abbiamo ridato dignità nazionale a una piazza come Campobasso. Stiamo già progettando il futuro del club per restituire alla città il palcoscenico che merita.

Pensavamo di poter dare l’opportunità ai tifosi rossoblù di dimostrarci, ancora una volta, la vicinanza per i mille sforzi fatti. Siamo convinti di non meritare la contestazione ma visto il disappunto creatosi in seguito all’aumento dei tagliandi”.

Con il Cesena, dunque, è confermata la giornata rossoblù. Ecco i prezzi dei vari settori saranno: 10 euro Curva Nord Scorrano e Curva Sud; 20 euro Tribuna Laterale; 25 euro per guardare la partita in Tribuna Centrale. Non ci saranno ridotti e non pagheranno i bambini fino a 8 anni.

“Naturalmente ci aspettiamo che domenica 3943 persone invaderanno il nostro stadio per testimoniare la fede rossoblù e farci capire quanto la città è dalla nostra parte”, la chiosa finale del club.

Bregantini Campobasso calcio

Intanto, oggi pomeriggio il vescovo di Campobasso Giancarlo Bregantini (nella foto postata dalla S.S. Campobasso) è stato accolto nella nuova sede rossoblù per una benedizione ‘speciale’. “Un momento di spiritualità e preghiera con monsignor Bregantini nella sede del Campobasso Calcio. Un’occasione – riferiscono dalla società – per esprimere vicinanza a società e squadra per questa nuova avventura”.