Un’orchestra, due maestri e piccoli grandi solisti: in scena a San Pietro la Nuova Tartini foto

Ci sono due maestri – Armando Varriano e Daniele Terzano -, ci sono i giovani allievi della classe terza della scuola media “Brigida”, poi c’è l’Orchestra Nuova Tartiti e infine ci sono loro, i piccoli grandi solisti che riescono a catturare l’attenzione del pubblico su di loro e sui loro strumenti musicali che insieme al resto dei protagonisti hanno regalato uno spettacolo piacevole e apprezzato. Tanto da guadagnarsi, ieri sera sabato 29 dicembre nella chiesa di San Pietro e Paolo, lunghi applausi, una standing ovation e pure un bis donato al pubblico eterogeneo e variegato, fatto di appassionati e curiosi che li ha raggiunti per ascoltarli dal vivo.

concerto-nuova-tartini-142527

In questi giorni di festa stanno girando tra città e sale per far ascoltare la loro ricca ed eccellente musica che spazia da Vivaldi a Pergolesi, passando per Telemann e Jenkis. Tra viole, violoncelli, violini e piano l’Orchestra Nuova Tartiti si sta imponendo nel panorama musicale molisano come prima ed unica orchestra da camera della regione, con all’attivo concerti, eventi e soprattutto concorsi nazionali in cui hanno ricevuto premi di tutto rispetto. Tutto accompagnato magistralmente dagli assoli di quattro solisti che hanno reso ancor più ricca la serata: il più piccolo, Christian Pio Nese con il suo ottavino, il sardo Carlo Cesaraccio con il suo oboe e poi Simone Di Soccio e Giuseppe Rossi, ospiti della serata.

concerto-nuova-tartini-142528

“Il nostro ringraziamento – hanno concluso – va a chi ci permette di realizzare tutto ciò: il maestro Varriano con il suo impegno, la sua costanza e la sua maestria e don Enzo Ronzitti, parroco della chiesa di San Pietro e Paolo, che ci ospita e infine al pubblico, che si segue e ci apprezza”.

concerto-nuova-tartini-142529