Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Scaraventato a terra dal pullman e picchiato: lite tra migranti sulla Campobasso-Castellino video

Una lite violenta sull'autobus della Sati ieri pomeriggio: un migrante è stato buttato giù dal pullman e preso a pugni. Indagano i carabinieri di Montagano.

“Uhè, a quill u stann accrenn”: l’urlo ha squarciato l’indifferenza dei passeggeri seduti sull’autobus della Sati che collega Campobasso a Castellino.

Una lite violenta fra tre migranti è scoppiata ieri pomeriggio sulla Statale 87. Il diverbio è iniziato tra le poltrone del pullman e si è trascinata fino a quando l’autista ha fermato il mezzo sulla strada grosso modo all’altezza dello scalo ferroviario di Montagano. A quel punto il più violento dei tre ragazzi ha scaraventato a terra un altro continuando a picchiarlo sotto lo sguardo severo del suo ‘compare’. Due contro uno, insomma. 

Il video della rissa circola da ore sui social ed è anche nelle mani delle forze dell’ordine. Tantissimi utenti lo hanno condiviso e i carabinieri di Montagano stanno procedendo alle indagini. Dalle testimonianze raccolte è emerso che uno straniero richiedente protezione internazionale ubriaco avrebbe iniziato a molestare i viaggiatori. Non è ancora chiaro come da lì si sia passati alle mani con quelli che potrebbero essere suoi connazionali o comunque ospiti dello stesso centro di accoglienza dove il richiedente – nigeriano di 34 anni – è stato riaccompagnato dopo essere stato medicato sul posto. Non c’è stato alcun deferimento comunque.

Qualche ora più tardi sempre i carabinieri sono  dovuti  intervenire nel Cas dove avevano riaccompagnato il 34enne coinvolto di nuovo in una lite con un nigeriano 22enne che gli aveva tirato un pugno in un occhio.

L’aggressione – pare – per il presunto furto di una collana. Nel centro accoglienza oltre ai militari è intervenuto anche personale del 118. Soccorso all’ospedale Cardarelli ha avuto 7 giorni di prognosi.

Consiglio regionale Molise

Dei problemi creati dagli stranieri in Molise ha parlato proprio oggi il consigliere regionale Andrea Di Lucente. Fotografando in particolare la situazione di Isernia, e ascoltando l’allarme del procuratore capo di Campobasso, Nicola D’Angelo sull’abuso di droga, ha chiesto l’intervento dell’assessore leghista Luigi Mazzuto e del governatore Donato Toma “per una politica attiva sull’immigrazione”.