È morto il Generale della II guerra mondiale Domenico Spinelli. Era partito dal campo di volo Biferno a Campomarino

Si è spento serenamente nella sua casa di Lavinio, ad Anzio. il Generale S.A. Domenico Spinelli, classe 1919.
Volontario nella guerra di Liberazione fu inviato in forza allo stormo Baltimore effettuando, come Capo Navigatore del 28° Gruppo, 48 missioni di bombardamento nei balcani dal campo di volo Biferno di Campomarino nel periodo tra il 1 dicembre 1944 e il 5 maggio 1945
“Indimenticabile – ricordava il generale – la fine delle missioni di guerra quando la mattina del 5 maggio del 1945, alle 9:10, ci comunicavano di rientrare alla base del campo Biferno per “trattative di pace in corso””. Per questo ciclo operativo bellico fu decorato con la medaglia d’argento al valore militare. 

Negli anni che seguirono il Generale Spinelli continuò la sua carriera militare ai massimi vertici dell’Aeronautica Militare fino al suo ritiro in pensione.

Molti furono i ritorni a Campomarino negli anni che seguirono il secondo conflitto mondiale per rivedere e ricordare i luoghi che lo videro protagonista in un momento difficile della storia nazionale e internazionale.
Sua la partecipazione al Ve-Day a Campomarino nel 2003 e all’intitolazione del Lungomare degli Aviatori nel 2009 quando ebbe la gioia di scoprire la targa a ricordo dell’Aviazione italiana e di quella internazionale alleata che la città volle dedicare ai suoi eroi come eterna gratitudine.

Ricordo indelebile nel suo cuore della sua Campomarino e del campo di volo Biferno, con le sue grelle e i suoi aerei Baltimore
Così ricordava l’affetto della città di Campomarino durante la sua permanenza tra il 1944 e 1945: “…indimenticabile la generosa ed affettuosa ospitalità riservataci da tutta la popolazione di Campomarino durante tutto il periodo della nostra permanenza, con in testa il podestà e la giunta comunale. Ricordo ancora oggi con commozione la gara della popolazione durante il periodo delle festività natalizie per ospitarci nelle proprie abitazioni per festeggiare insieme tale evento.

Il sottoscritto ha avuto il piacere e l’onore di essere stato ospitato da una famiglia di origine albanese che ancora oggi ricordo con stima ed affetto e che ringrazio di vero cuore. Il calore della gente di Campomarino ha reso inoltre, per noi tutti, meno triste la lontananza dalle nostre famiglie, la guerra ed i relativi notevoli rischi e disagi. Quindi ancora grazie e viva Campomarino!”
(Estratto dalla lettera del 20 aprile del 2005 a Giuseppe Marini)

I funerali si terranno oggi, 8 settembre alle 10:30 ,nella chiesa di San Francesco a Lavinio – Anzio.

In  foto il Generale Spinelli con l’ex sindaco Anita Di Giuseppe all’intitolazione del Lungomare degli Aviatori a Campomarino nel 2009.