Egiziano pestato con una mazza, arrestati i due autori dell’aggressione

Svolta nell'aggressione di via Corsica davanti all'autolavaggio 'I faraoni': in manette due uomini dopo una rapida indagine della Polizia

Sono stati arrestati i due uomini di etnia rom che ieri hanno spaccato il cranio a un egiziano che lavorava all’autolavaggio ‘I faraoni’ di via Corsica al termine di una lite. L’arresto è stato convalidato nelle scorse ore,

Dopo essere intervenuta sul posto, la Polizia ha ascoltato i due uomini e dopo una rapida indagine sono scattate le ordinanze di custodia cautelare.

Secondo la versione dei fatti fornita dai due indiziati, la lite sarebbe degenerata dopo che l’egiziano avrebbe spaccato il parabrezza della loro auto con una sorta di spranga e loro l’avrebbero colpito con un manico di scopa. Una tesi al vaglio degli inquirenti.

Il personale del Commissariato di via Cina ha operato assieme agli operatori del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”, presenti a Termoli per un servizio straordinario di controllo del territorio.

Intanto la vittima, 34 anni, è stata trasferita al Neuromed di Pozzilli, centro specializzato per cure neurologiche, dopo aver riportato la frattura della teca cranica.

Lite all’autolavaggio in via Corsica: lui spacca il parabrezza con una spranga, loro gli fratturano il cranio