Tassa suolo pubblico ed estate alle porte, il centrosinistra chiede al Comune di intervenire

Più informazioni su

Niente Tosap e ampliamento delle occupazioni di suolo pubblico per gli esercenti di Termoli: i consiglieri di minoranza di centrosinistra fanno le loro proposte al sindaco di Termoli per “agevolare i nostri imprenditori”.

Come noto infatti “il decreto Rilancio, nell’ambito delle facilitazioni ai pubblici esercenti, ha cancellato il pagamento della TOSAP per il periodo che va da maggio al 31 ottobre di quest’anno ed inoltre consente una procedura semplificata per le nuove autorizzazioni o per gli ampliamenti in materia di occupazione di suolo pubblico”.

Cioè chi vuole occupare una area pubblica comunale o vuole ampliarne una già occupata – si pensi a bar e ristoranti costretti a distanziare i loro tavoli – può presentare al Comune una semplice domanda con allegata planimetria (in deroga alla normativa e senza imposta di bollo).

“Sicuramente è un’ottima cosa”, commentano i consiglieri di Pd e VotaXTe che però chiedono al Sindaco Roberti e all’Assessore alle Attività Produttive di attivarsi in tal senso. Perché per far ciò “il Comune deve regolamentare tale procedura semplificata ed introdurre in via transitoria ed eccezionale un sistema operativo-gestionale che sia coerente con la nuova disposizione normativa e possa attuare la finalità che il Governo si è posto con l’emanazione del citato decreto”.

L’estate è alle porte ma poiché si sa che si tratterà di una stagione “che per alcuni versi si presenta incerta e difficile, è compito dell’amministrazione comunale essere pronta a dare ogni strumento utile e necessario che possa aiutare le tante imprese termolesi (pensiamo ai ristoranti, bar, pub ecc) a compensare la diminuzione di fatto dei posti a disposizione con l’ampliamento degli stessi all’esterno e ciò senza pagare il relativo tributo della TOSAP”.

E ancora, secondo il centrosinistra il Comune dovrà pensare anche a chi la Tosap l’ha già pagata, corrispondendogli  un immediato rimborso.

È nelle facoltà del Comune, inoltre, prevedere ulteriori riduzioni della TOSAP, e i consiglieri di minoranza pensano a questa ulteriore strada per evitare imposizioni nel periodo di chiusura forzata (marzo-aprile).

Più informazioni su