Pietrabbondante protagonista su Canale 5: riflettori accesi sulla riserva Unesco

Il piccolo borgo dell'alto Molise al centro della trasmissione televisiva L’Arca di Noè che andrà in onda domenica 29 marzo alle 13.40.

Le telecamere di Canale 5 accese su Pietrabbondante, il piccolo borgo dell’Alto Molise noto per le sue bellezze storiche e naturali. Sarà dedicata alla Riserva della Biosfera MaB Unesco Alto Molise la puntata della trasmissione televisiva L’Arca di Noè che andrà in onda domenica 29 marzo alle 13.40.

La giornalista Maria Luisa Cocozza – prima del decreto governativo sul contenimento del coronavirus – ha visitato il Santuario italico di Pietrabbondante, per scoprire l’importanza che avevano i tori nell’antica cultura sannitica, per poi spostarsi nella riserva naturale di Collemeluccio, preziosa custode di biodiversità.

Pietrabbondante

Ad accompagnarla nel suo viaggio, l’archeologa Natalia Viscardi dell’associazione Dedalo – Archeologia e Cultura, i sindaci del Comune di Pietrabbondante Antonio Di Pasquo e di San Pietro Avellana, Francesco Lombardi, presidente della Riserva della Biosfera MaB UNESCO Alto Molise. A fare da sfondo alle interviste anche il bellissimo teatro e tempio italico.

Pietrabbondante

La Riserva si estende per oltre 25mila ettari nel territorio altomolisano, comprendendo oltre alle riserve naturali di Collemeluccio e Montedimezzo, luoghi di pregio naturalistico e i comuni di Carovilli, Chiauci, Pescolanciano, Pietrabbondante, Roccasicura, San Pietro Avellana e Vastogirardi. Una puntata ricca di sorprese, con uno sguardo privilegiato sul mondo animale e sulla storia dei Sanniti. Un modo per ammirare luoghi speciali del Molise da casa, in attesa di potere tornare a viverli di persona.