L’abito delle stimmate di Padre Pio accolto al convento dei frati cappuccini foto

Più informazioni su

Una giornata speciale per la comunità di Larino e per quanti hanno raggiunto il centro frentano anche da altri paesi del territorio. La peregrinatio dell’abito delle stimmate di Padre Pio ha fatto tappa al convento dei Frati Cappuccini.

In tanti hanno accolto la sacra reliquia del Santo di Pietrelcina in un contesto di preghiera, gioia e profonda devozione. Il saio è stato portato dai frati della Pastorale giovanile e vocazionale, guidati da frate Nicola Monopoli, che da diverso tempo girano non solo i conventi ma anche diversi luoghi di vita quotidiana per portare il messaggio e l’esempio di San Pio che nelle stimmate ha vissuto la passione di Gesù Cristo. Un segno di amore infinito al Signore e nell’affidamento totale della propria vita a Dio e tanti gesti di amore nei confronti dei fratelli, delle persone sofferenti e in difficoltà.

Una figura, quella del Santo le cui spoglie riposano a San Giovanni Rotondo, che accompagna il cammino di fede di persone di ogni età. La peregrinatio, tra le varie tappe, ha raggiunto anche il campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia, per ricordare quanto avvenuto durante la seconda guerra mondiale e diffondere sentimenti di umanità rispetto a ciò che l’uomo è riuscito a fare nella follia della guerra e dello sterminio di milioni di persone.

Un percorso di riflessione, preghiera e affidamento al Padre ha accompagnato questo pellegrinaggio speciale e la comunità di Larino ha risposto con entusiasmo accogliendo il saio esposto fino al pomeriggio del primo novembre al convento dei frati cappuccini dove sono stati previsti momenti di preghiera e di adorazione eucaristica.

Più informazioni su