Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Le Rubriche di Primonumero.it - Vita in Versi

We caro lo dici a ‘nartro

Più informazioni su

Sur social me chiedono l’amicizia,

io so gentile e je la do a quer tale.

Manco ringrazia e chatta sta delizia,

na frase che me suona surreale:

 

“We caro scusa il disturbo come va

…si candida mia moglie. In lista…”

Pe sto burino ce vuole pietà,

ma la mia penna è na serfista

 

e va. Continua: “Con…se non hai altri impegni

ci fa piacere se puoi darle una mano,

grazie un abbraccio” Sti tipi so fregni

e furbastri, ma c’hanno poco de umano.

 

Je dico: “Buondì, ma ci conosciamo?”

“Visti in giro scusa se ti ho disturbato”

Poi in latino je faccio un bel ricamo,

me fa pena, der fiato ha sprecato!

 

Cor pollice arzato, lui me saluta:

“Va bien” J’avrà giovato sta figura?

Me sa tanto che lui se l’è voluta,

ma nù faccio nomi ne la scrittura.

 

Andri240519 Parafrasi = se la politica, ed ancor più la campagnata elettorale de ste doppie votazioni, nu fosse così burina, ciò che ho scritto nella poesia di venti versi endecasillabi avrei dovuto inventarlo. Ma è tutta verità, poi ve la spiego nei dettagli ma ora devo puntualizzare sulla metrica e sullo schema delle rime: ABAB-CDCD-EFEF-GHGH-ILIL. Per conservare l’olografia di chi mi ha scritto su FB, due versi non sono endecasillabi, il decimo verso è di 12 sillabe, il quattordicesimo è di 14 sillabe. Sul presto, stamattina mi è giunta una richiesta di amicizia ma senza alcun messaggio, senza alcuna parola di presentazione da parte dell’interlocutore, che cafonaggine!. Per cortesia, ma più per vedere dove volesse arrivare (come diceva Totò) je l’ho data subito e lui manco m’aringraziato. Dopo quarche minuto me propina sta cosa, e manco saluta: “We caro scusa il disturbo come va? Volevo dirti che si candida mia moglie nella lista…senza impegno e se nn hai impegni ci fa piacere se puoi darle una mano grazie un abbraccio”

Ho omesso pure d’ariportarve la lista in cui s’è candidata la moje, così se fa! Poi ho replicato al suo messaggio:

“Buondì

Ma ci conosciamo?”

E lui sul vago: “Visti in giro scusa se ti ho disturbato”

Ancora io:

“nessun disturbo

buona giornata

il we caro è una

estrinsecazione poco

proporzionata al solo

fatto di essersi visti in

giro,

Est modus in rebus”

Il tale: “Va bien” e la manina con il pollice verso l’alto.

Ma sto sfigato, ma pure tanto tracotante e presuntuoso, mica ce lo sapeva di aver incontrato, in giro, me che ar posto de la penna c’ho un fioretto, come quelli che fa Sarvini alla Madonna pe vince l’elezioni, che fa rima co nata cosa! Fanno bene quelli che nu me scrivono, su FB, e so tanti li politiki che conosco e stanno tra l’amicizie ma quelli, scafati, ce lo sanno che poco poco sbajano na virgola se ritrovano sputtanati su Primonumero, ma tranquilli senza fa nomi, e questi mica ce l’’hanno er nome, so solo maschere de la commedia de l’arte, la tenessero n’arte seria nu facessero finta de interessarsi alla cosa pubblica! Chissà quante artre ve ne saranno capitate a voi, che me le raccontate che a sta gente je facemo er pelo, e pure er contropelo!

A coso, a je lo dai er voto a mi mije, l’impegno io ce l’ho ma no pe fa sta lurida politica, pe canzonarla a la maniera de Trilussa! Er voto mio l’ho già fatto, a la Madonna, così m’ha detto Sarvini.

Più informazioni su