Roberti e Amoroso: “Nessuna contrapposizione nel centrodestra”