Quantcast

Veneziale

Ospedale, Termoli, San Timoteo, pronto soccorso

Ospedali al collasso

La sanità naufragata per carenza di medici. Anestesisti, al San Timoteo stop agli interventi non urgenti

Al San Timoteo con un anestesista in meno (e uno che andrà in pensione) disposto lo stop dell'attività chirurgica programmata, al Cardarelli permane l'interruzione dei ricoveri non urgenti per via del Pronto soccorso intasato e il Veneziale è ugualmente con l'acqua alla gola per un surplus di pazienti nel reparto d'urgenza con reparti che non ce la fanno ad accoglierli tutti. Gli ospedali molisani sempre più nel caos, e non è solo per via del Covid

ospedale vietri larino

Criticità e prospettive

Rianimazione datata e assenza di requisiti: le motivazioni degli Ispettori al No per il Vietri centro Covid

Dalla lettura della relazione degli Ispettori del Ministero della Salute emergono diverse criticità nelle strutture sanitarie molisane oggetto, appunto, di ispezione circa un mese fa. Sul no al Vietri centro Covid pesa soprattutto la obsolescenza della Terapia Intensiva. L'esortazione è invece ad un utilizzo della struttura specie in funzione riabilitativa, anche post Covid

tribunale campobasso

Il fascicolo

Terapie Intensive, ritardi e divergenza fra i numeri reali e i dati mandati a Roma: indaga la Procura

Al vaglio dei magistrati di Campobasso i ritardi con i quali sarebbero stati intubati diversi malati di covid successivamente deceduti e l'elevato numero di morti concentrato in poco tempo e, ancora, i numeri di posti letto indicati nelle carte ufficiali non rispondenti alla situazione reale, con effetti a cascata. Il commissario ad acta Angelo Giustini è già stato sentito per diverse ore mercoledì scorso accompagnato dal Nas.

Medico disperato

L'allarme dei medici

Pronto Soccorso di Isernia e Termoli, la resistenza dei medici è allo stremo. Ancora un decesso al S. Timoteo: era in attesa di un letto al Cardarelli

La donna è deceduta stanotte nella Medicina d’Urgenza del San Timoteo. Segue di pochi giorni la morte di un 82enne di San Martino, anche lui paziente Covid, anche lui in attesa che si liberasse un posto al Cardarelli. I due ospedali periferici del Molise sono diventati, loro malgrado, ospedali dove si tratta il Covid, grazie alla resistenza di medici e infermieri che stanno combattendo una battaglia difficile e solitaria. Il personale del Pronto Soccorso del Veneziale lancia un allarme: “Si hanno segnali che ci avviamo verso una terza ondata pandemica covid. La struttura di riferimento di Campobasso è intasata e non riesce più ad accettare tutti i pazienti covid. Siamo allo stremo, noi non riusciamo più a reggere”.