Quantcast

torre covid

Commissario emergenza covid figliuolo e capo Protezione Civile Nazionale Curcio foto regione Molise

Alla vigilia della visita

Figliuolo in Molise, piano vaccinale sotto esame. I nodi del ritardo di fine aprile e il padiglione mai realizzato

Sarà una visita di cortesia quella del commissario nazionale per l'emergenza covid che sta girando l'Italia assieme al capo della Protezione civile Fabrizio Curcio? Probabilmente domani sul tavolo di Palazzo Vitale saranno chiarite una serie di questioni spinose: dai ritardi rilevati negli ultimi giorni ai disagi per i caregiver fino al mancato avvio dei lavori per ampliare le terapie intensive nella Torre covid dell'ospedale di Campobasso.

Consegna moduli terapia intensiva ospedale Cardarelli

L'emergenza sanitaria

Dopo la sostituzione dei vecchi tubi, nuovo serbatoio per l’impianto di ossigeno dei reparti Covid: 100mila euro per il potenziamento

Sarà eseguito un altro intervento sull'impianto di ossigeno nell'hub covid di Campobasso che è stato sostituito nelle scorse settimane: è quanto prevede una determina dello scorso 2 aprile del tecnico manutentore dell'Asrem. "In previsione di ulteriori afflussi di pazienti covid", si legge nel documento, gli impianti attualmente presenti "non avrebbero la capacità di sopperire agli attuali elevati consumi".

Toma consiglio regionale bilancio

Da mercoledì 7 aprile

43mila vaccini in arrivo e prenotazioni al via per i 70enni: il piano di aprile punta a immunizzare un terzo dei molisani

La gran parte (quasi 34mila) è Pfizer, mentre Moderna ha consegnato 3mila dosi e Astrazeneca (6500). Resta l'incognita sull'arrivo di Johnson & Johnson. "Purtroppo abbiamo subito una riduzione - spiega anche il presidente Donato Toma in Consiglio regionale - perchè è cambiato il criterio di distribuzione dei vaccini: prima si consideravano solo gli anziani, oggi l'assegnazione è in relazione a tutta la popolazione". Nella campagna di immunizzazione coinvolti anche i medici di base. Infine, novità sulle Terapie Intensive negli ospedali di Campobasso e Termoli.

Lavori fermi al padiglione covid del Cardarelli

Le indagini e la torre fantasma

La Torre Covid che non c’è nella maxi inchiesta sulla sanità. Il progetto è da rivedere: incognita costi e crono-programma saltato

Anche i ritardi nella realizzazione del padiglione covid diventano un tassello delle indagini della Procura che sta accertando le responsabilità sui decessi. Mentre si apre un nuovo capitolo nella 'guerra' fra le tre imprese coinvolte nel piano di riconversione funzionale dell'ex hospice del Cardarelli, approvato e finanziato dal Ministero della Salute. La società che ha validato il progetto ha chiesto al progettista di "chiarire le criticità rilevate, i calcoli e i parametri" producendo "una nuova documentazione tecnica".