Stazione

treni-e-stazione-136265

La proposta e le conseguenze

Il Ministro Franceschini: “Spostiamo la Ferrovia Adriatica”. Il Molise lo chiede da una vita, ma resta il rebus stazione di Termoli

In una recente intervista rilasciata al Corriere della Sera, il Ministro del Turismo parla di infrastrutture e suggerisce di “spostare all’interno la ferrovia da Pesaro a Termoli”. Qualora andasse in porto, il progetto risolverebbe il problema della frana di Petacciato ma porterebbe alla delocalizzazione della stazione di piazza Garibaldi

Collage interviste fase 2

Campobasso

Lockdown finito, i problemi restano: “I 600 euro del Governo non arrivano”. Gli esercenti: “Vendite crollate” video

Scatta la fase 2: in centro decine di persone in più, soprattutto mamme e papà con bambini al seguito. Ma non c’è il ‘tutti liberi’ che qualcuno temeva: si nota una certa prudenza da parte della maggior parte dei cittadini campobassani. I titolari di edicole e tabacchi non ancora vedono una ripresa: “Ma i cittadini si stanno comportando bene”. Controlli in stazione e al terminal degli autobus, ma per ora il grande esodo - almeno con i mezzi pubblici - sembra essere stato scongiurato.

Il giorno di inizio della Fase 2

Terminal e stazione

Trasporti, i rebus della Fase 2: sugli autobus si viaggia senza biglietto, treni per il Sud sospesi foto video

Le incognite non sono state sciolte e il problema legato all'erogazione dei biglietti sui mezzi pubblici permane. Gli autisti non possono farli per decreto, le gabbie di plexiglass non sono state installate e chi sale nei comuni dove non 'c'è la biglietteria viaggia senza biglietto. In stazione poco movimento: i treni per il Sud sono ancora sospesi e viaggiano solo i locali.

centrosinistra termoli

Termoli

Il centrosinistra accusa: “Roberti antidemocratico, episodio grave”. E rilancia: “Sulla stazione non si vuole fare chiarezza”

Il consigliere nonché ex sindaco Angelo Sbrocca, con gli altri esponenti del centrosinistra, torna sull’episodio “molto grave” della mancanza di discussione sulla stazione in Consiglio Comunale. “Atteggiamento scorretto e in violazione delle norme”. Il motivo, a detta di Pd e VotaXTe, è quello di non volersi esprimere chiaramente sullo spostamento della stazione. “A voce si dice una cosa, ma gli atti ne dicono un’altra e sono quelli che contano”. Nell’occasione viene anche espressa piena solidarietà al giornalista Giovanni De Fanis (e a Primonumero) “oggetto di una barbarie mediatica solo perché ha espresso un’opinione non gradita”