Quantcast

spavento

Ibis sacro

L'attrazione

L’ibis sacro africano di Termoli fa il giro del web. Ormai vive allo stadio Cannarsa

Nicola Cappella è andato a fotografarlo col teleobiettivo, scoprendo che l'uccello avvistato sabato scorso a Termoli, e divenuto "famoso" sulle riviste specializzate e i siti di settore, si lascia avvicinare fino a un metro. "Non ha paura, sembra anche docile" riferisce, confermando che l'ibis - specie non autoctona e secondo gli esperti pericolosa per l'ecosistema - ha eletto il proprio domicilio nei pressi del campo sportivo di Termoli.