spacciatori

coca

Campobasso

La longa manus della camorra dietro quei 7 milioni di coca all’anno consumati in provincia

I numeri elencati nella recente conferenza stampa del capo della procura Nicola D’Angelo vanno oltre la “crociata” intrapresa contro il pauroso consumo di sostanze stupefacenti che continua a distruggere intere famiglie. Sei chili di polvere bianca al mese, per un guadagno giornaliero di circa 20mila euro, significano un tale profitto su base annua che conduce inevitabilmente ad ipotizzare la gestione di un cartello criminale organizzato. E nel Molise centrale è quello della camorra, che usa gente del posto per lo spaccio, poi ricicla il denaro in attività apparentemente legali

guardia di finanza

Operazione "drug wash"

Decapitato il clan di Lucera che mirava a controllare lo spaccio tra Puglia e Molise. Uno si vantava: “Così lo faccio diventare tossico”

Quello che emerge da operazione “Drug wash” è un sodalizio ben costruito che non disdegnava atti di violenza pur di portare a termine le attività delittuose. Le persone raggiunte dalle misure cautelari appartengono tutti alla stessa associazione criminale e avevano delineato la zona di conquista per lo smercio di sostanze stupefacenti