Sea Servizi e ambiente spa

Stefania Tomaro Sea Campobasso

Campobasso

Una donna-avvocato al timone della società dei rifiuti che ‘cerca’ nuovo personale. 700mila euro per la differenziata video

Si è insediata Stefania Tomaro, l'avvocato scelto dalla Giunta M5S per guidare per i prossimi tre anni la Sea Servizi e Ambiente spa, la municipalizzata che ha 80 dipendenti. Il Comune taglia le spese sul compenso: all'amministratore unico saranno corrisposti 40mila euro all'anno, la metà di quanto percepito dal vecchio cda. Il primo obiettivo che dovrà raggiungere riguarda il completamento della raccolta differenziata ferma al 40% in città: serviranno nuove assunzioni nella società che in passato è stata al centro delle polemiche a causa di incarichi e consulenze sospette.

Gravina sindaco Campobasso

Il nuovo focolaio covid

Rom arrivano al Cardarelli, ecco com’è andata. Il sindaco di Campobasso: “Non ho responsabilità sui mancati controlli”

Emergono i primi dettagli su quanto accaduto nel nosocomio del capoluogo quando quattro rom, tutti negativi al covid, sono entrati oggi per far visita a un conoscente: non ci sono stati sputi nè violenze.Volevano far visita a un conoscente ricoverato in Malattie Infettive. Oggi pomeriggio la riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza pubblica durante la quale il primo cittadino ha chiesto "un rafforzamento dei controlli, io non ho colpa di quanto accaduto il 30 aprile: l’ordine pubblico spetta al Prefetto d’intesa con il Questore".

Sea Campobasso auto

Campobasso

La società dei rifiuti acquista 2 auto diesel, è polemica: “Uno spreco”. “Tutto legittimo”

Ammonta a 37mila euro l'importo pagato dalla Sea spa per acquistare una Fiat 500 e una Jeep Renegade. Mentre il caso denunciato dalla Lega crea scompiglio nell'amministrazione 5 Stelle ("Non ne sapevamo nulla, faremo delle verifiche"), il presidente Gianfranco Spensieri spiega: "La spesa rientra pienamente nella gestione ordinaria della società". Intanto in Consiglio comunale è stato approvato il regolamento per le telecamere e la mozione contro la soppressione del presidio di Polizia Ferroviaria.