sanità privata

Toma e Tedeschi

Intrecci di potere

Tedeschi rompe il silenzio dopo l’epurazione: “Tradito da chi ha premiato i nemici”

Tra retroscena, intrecci oscuri e tradimenti l'ex consigliere regionale, promotore del reddito di residenza attiva, ripercorre in una lettera quanto accaduto e lancia accuse gravi nei confronti del presidente Donato Toma e delle manovre orchestrate in Regione: "Sovvertiti i principi della Costituzione". Infine l'ipotesi: "Ho lavorato per la riapertura dell'ospedale di Venafro e ho toccato le corde sbagliate". Probabile il riferimento ad Aldo Patriciello, proprietario della clinica privata Neuromed.