Quantcast

Riaperture

campobasso corso tavolini pioggia

Campobasso

Il Molise prova a riabbracciare “la vita di prima”: ricordare il futuro per esautorare la pandemia

Le riaperture connesse al passaggio in zona gialla hanno scandito i primi passi: più fermento per le strade e meno saracinesche serrate, anche se per il momento non si tratta ancora di esperienza diffusa: dai bar ai ristoranti, lavora soltanto chi dispone di spazi all’aperto. La crisi, emotiva ed economica, legata al Covid continua dunque a serpeggiare, ma sarebbe deleterio percepire il graduale ritorno all’abituale quotidianità quale “elargizione” eccezionalmente concessa

Piana dei Lupi

Effetti del decreto a campobasso

Riaperture: tra prenotazioni e l’incognita meteo le nuove regole stanno strette: “Il coprifuoco a cena è un guaio”

Le novità introdotte dal decreto riaperture dividono baristi e ristoratori di Campobasso. C'è chi è arrabbiato per il coprifuoco e chi teme che la ripresa sarà pesantemente condizionata dal clima. Qualcuno è più ottimista e fiducioso anche per aver già avuto prenotazioni dei tavoli per il primo fine settimana di ritrovata libertà. L'associazione Fipe sul piede di guerra per il divieto di consumare il caffè al banco: "Il decreto dice solo con quali modalità può avvenire il consumo al tavolo e cioè all’esterno ma il divieto è una interpretazione priva di fondamento giuridico" protesta il presidente dell'associazione Carlo Durante.