politica

cosib-154504

Le grandi manovre e i retroscena

Cosib verso nuovo Presidente e direttivo: il sindaco Di Pardo in pole, out tecnici e amministratori aziendali. Muore la rappresentanza territoriale

Giovedì 22 ottobre verrà eletto e nominato il nuovo Cda e Presidente del Cosib. Finirà l’era degli ex sindaci (Bucci, Cammilleri, Caravatta e Mascio) e con, ogni probabilità, si aprirà quella di Roberto Di Pardo, attuale primo cittadino di Petacciato. I giochi sembrano già fatti, o quasi. In ballo solo l’ultimo posto nel Comitato direttivo. A contenderselo Mario Bellotti e Giovanni Di Matteo, che secondo le ultime indiscrezioni saranno entrambi estromessi per far posto a un secondo rappresentante di Termoli, che sacrifica così la presidenza malgrado abbia il 70% di proprietà dei terreni del consorzio. Una logica spartitoria che penalizza la rappresentanza territoriale. Ancora una volta esclusi dalla stanza dei bottoni i rappresentanti delle aziende, i veri azionisti del polo industriale adriatico.

Greco Di Maio Gravina Federico M5S Campobasso

Spaccatura nel m5s

Bonus Gravina, l’opposizione tace ma nel suo partito sono sotto choc. Greco: “Indifendibile, chiedi scusa”

Il capogruppo del Movimento 5 Stelle invita il sindaco di Campobasso a chiedere pubblicamente scusa per aver intascato un aiuto pubblico di cui non aveva bisogno: "Non me lo sarei mai aspettato da Roberto, è indifendibile". Le conseguenze? "Non lo so, ci sono organi preposti a vagliare queste situazioni". Se tra i grillini la notizia sta facendo discutere le varie opposizioni tacciono.