pericolo

sequestro ultravolo

Termoli

Sequestrato l’Ultravolo di RioVivo. Non esiste il registro del traffico aereo: “Rischio terrorismo” video

La Stazione Navale di Termoli della Guardia di Finanza ha apposto i sigilli all’aviopista da 50mila metri quadri di Rio Vivo, che secondo le indagini funzionava in assenza di norme di sicurezza, privo del certificato di prevenzione incendi per hangar, magazzini e deposito carburante. Il responsabile dell’associazione è stato denunciato perché non è in possesso di un registro sul traffico aereo in partenza ed in arrivo: “Il campo volo è una potenziale fonte di pericolo per l’ordine pubblico e il terrorismo”.