palestre

Palestra cus Campobasso

Dopo l'emergenza covid

La fase 2 dello sport, riaprono quasi tutte le palestre: “Vogliamo dare un segnale”. Ma si teme il crollo degli iscritti

Dopo due mesi e mezzo di chiusura forzata le strutture ripartono con le nuove regole di sicurezza previste dai decreti del governo per evitare l'infezione da covid. Non tutte hanno deciso di riaprire i battenti, mentre chi lo ha fatto incrocia le dita: "C'è sempre paura del contagio". Misurazione della temperatura e mascherina all'ingresso, prenotazioni obbligatorie, corsi collettivi in gran parte cancellati e docce chiuse: ecco la nuova organizzazione degli impianti sportivi. Mentre gli amanti del fitness non vedevano l'ora: "Le nuove regole igieniche? Sono necessarie".

Polizia locale mascherina covid

La scheda

8 marzo 2020: oggi cambia la nostra vita. TUTTE LE MISURE ANTI-CONTAGIO: chiusure, limitazioni, multe, arresto

Dal lavoro allo sport, dall’obbligo di quarantena alle norme nei bar, nei ristoranti, nelle chiese. Tutto quello che bisogna sapere in relazione ai provvedimenti del Governo e della Regione Molise per il contrasto del contagio. Chi arriva dalle zone rosse o ha sintomi sospetti deve contattare i numeri 0874.313000 , 0874.409000 ovvero ai seguenti indirizzi e-mail coronavirus@asrem.org ; dipartimentounicoprevenzione@ asrem.org. Appello dell'Asrem: "Non telefonate al 118 e non intasiamo i pronto soccorso".

coronavirus negozio Campobasso

Coronavirus & economia

Controlli di Polizia e vigili urbani in bar e ristoranti: “Ingressi limitati o multe”. Clienti ‘spariti’ nei negozi video

Le forze dell'ordine chiamate a controllare il rispetto del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. "In bar, pub e ristoranti bisogna rispettare la distanza di un metro e sono state sospese le autorizzazioni degli eventi", spiega il sindaco di Campobasso dopo l'ultima riunione in Prefettura. "Nelle palestre consentite sole le attività individuali, vietate quelle collettive". L'appello ai cittadini: "Siate responsabili, dobbiamo limitare i contagi: in Terapia intensiva i posti sono limitati".