Quantcast

ospedali covid

Lavori fermi al padiglione covid del Cardarelli

Quando l'emergenza non è urgenza

La burocrazia paralizza il Centro Covid da 4 milioni di euro. La terza ondata è alle porte, ma c’è solo un padiglione fantasma fotogallery video

Il piano per la realizzazione degli ospedali covid ha fatto registrare ritardi in tutta Italia nonostante l'urgenza di allestire posti letto aggiuntivi e il Molise non fa eccezione. Mentre la terza ondata dell'epidemia si avvicina, il commissario Arcuri ha appena validato i progetti per l'adeguamento dello stabile inviati a Roma dall'azienda sanitaria regionale, scelta quale soggetto attuatore per la realizzazione dell'hub covid. Dunque ora toccherà alla stessa Asrem procedere all'assegnazione degli appalti.

Consiglio regionale 7 agosto

Decisione in consiglio regionale

Ospedali, dietrofront sul Piano: pazienti covid anche a Larino e Venafro. Impegno per tamponi a tappeto su operatori e sintomatici

Mentre la Procura apre un'indagine sul trasferimento degli anziani di Cercemaggiore al Vietri e il sindaco di Larino presenta un esposto, il Consiglio regionale impegna il presidente Toma a cambiare il piano sanitario per fronteggiare l'emergenza legata all'epidemia da coronavirus. A Larino saranno allestite la rianimazione e il reparto di malattie infettive, mentre Venafro ospiterà i pazienti mono sintomatici o in via di dismissioni. Il Pd: "Colpo di mano della maggioranza, ora il piano è carta straccia".